Articoli

2019 – CORSO DI ASTRONOMIA PER CIECHI ED IPOVEDENTI CON ECLISSI PARZIALE DI LUNA

Latina 14-17 luglio 2019

Presso Scuola IC G. Cena – Latina

IL PROGETTO

Eccoci arrivati alla 10° edizione del corso residenziale di astronomia per ciechi ed ipovedenti organizzato a Latina dall’Associazione Pontina di Astronomia – Latina-Anzio-Nettuno.

Anche in questo 2019 vogliamo condividere l’importante evento astronomico che caratterizzerà l’estate insieme agli amici ciechi ed ipovedenti che saranno con noi qui a Latina.

Un’altra eclissi di Luna, non totale come quella del 2018, ma altrettanto affascinante da seguire, che ci regalerà nuove emozioni la sera del 16 Luglio 2019.

Come l’anno scorso, organizzeremo un grande evento realmente inclusivo, condividendo le emozioni di un’eclissi di Luna, tutti su uno stesso prato: esperti astronomi, appassionati e curiosi di ogni tipo, coppiette romantiche, famiglie con bambini e nonni …

Un evento reso accessibile anche a persone con disabilità visiva, grazie agli strumenti tiflo-didattici presenti e a persone con disabilità motoria che grazie ad alcuni speciali telescopi potranno osservare il fenomeno astronomico stando comodamente seduti in carrozzina.

Durante la serata si alterneranno al microfono esperti soci della nostra Associazione per rendere unico l’evento, raccontando e spiegando il fenomeno astronomico e il cielo sopra di noi, alternando momenti di approfondimenti scientifici, storiografici a musica, poesia e miti del cielo.

Un evento appagante sia per gli animi più scientifici che per quelli umanistici a prescindere dall’efficienza degli occhi, delle orecchie o dalla capacità di correre i cento metri in 10 o 1000 secondi.

Un’eclissi di Luna è comunque un fenomeno celeste apparentemente complesso.

È la Luna che ogni tanto, per qualche motivo, si infila nell’ombra della Terra e quindi sparisce, totalmente o parzialmente, dal nostro cielo diventando di un rosso sempre più cupo, per poi riapparire splendente come sempre ad eclissi finita.

Ma chi è che decide quando far avvenire un’eclissi? Perché non le vediamo più spesso? Da dove viene quel colore rosso, molto cupo che ricorda a molti il colore del sangue?

Le domande su questo fenomeno hanno da sempre affascinato l’uomo sin dall’epoca degli antichi greci e ancor prima i babilonesi!

Cercheremo quindi, nella stessa mattina del 16 Luglio, di fornire tutte le risposte e le spiegazioni necessarie per seguire con la maggior conoscenza e partecipazione possibili, questo evento celeste.

Una serie di strumenti astronomici tattili realizzati dal Magg.  Andrea Miccoli, socio fondatore dell’APA, permetteranno di analizzare a fondo questo fenomeno.

Strumenti, più o meno grandi, più o meno complessi, alcuni in 4 dimensioni, con i movimenti necessari per seguire il fenomeno in evoluzione nel tempo.

Strumenti in ogni caso unici nel loro genere, poiché autocostruiti, e che in questi anni hanno ricevuto grandi apprezzamenti non solo dai partecipanti delle scorse edizioni, ma anche dagli esperti tiflologi dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti.

Per avere qualche esempio di ciò che viene fatto in questi giorni, qui di seguito trovate i link ad alcuni interessanti video:
– Video corso del 2018: https://www.youtube.com/watch?v=hwuvSAtAbYM
– Video servizio RAI: https://www.youtube.com/watch?v=Xgu44lR30A8&t=28s

Come sempre vogliamo che la visita a Latina sia non solo un momento di approfondimento scientifico ma anche una piacevole vacanza.

Per questo motivo abbiamo organizzato 3 giorni di attività, con le mattine impegnate a parlare di stelle, e i pomeriggi dedicati al relax e/o visite presso i luoghi di maggior interesse del nostro bel territorio.

L’albergo scelto, data la stagione, si trova non “vicino” al mare, ma proprio sulla spiaggia.

Il numero di partecipanti al corso di astronomia è limitato ad 8 persone disabili della vista.

Programma del Corso:

Domenica 14/07
Arrivo in serata alla stazione ferroviaria di Latina o presso Hotel Tirreno (Latina, via Lungomare N° 4174).
Ore 20.30 – Cena.

Lunedì 15/07
Ore 08.30 – Partenza con pulmino dall’albergo (durata percorso circa 10’).
Ore 09.15 – Inizio lezioni. Le dimensioni, le masse, le orbite e le distanze dei pianeti. L’orbita della Terra intorno al Sole.
Ore 10.45 – Intervallo caffè
Ore 11.00-12.30 – Il Sole nelle mani: come si muove sopra e sotto il nostro orizzonte, di giorno e di notte, al variare delle stagioni, in ogni punto della Terra: come, dove, quando, quanto e perché varia la durata del giorno e della notte.
Ore 13.00 – Pranzo con visita dell’aeroporto militare di latina.
Ore 16.30(circa) – Rientro in albergo
Ore 20.30 – Cena

Martedì 16/07
Ore 08.30 – Partenza con pulmino dall’albergo.
Ore 09.15 – Inizio lezioni: conoscere la Luna: caratteristiche dinamiche e fisiche; le eclissi, le fasi, il moto sincrono. Dimensioni e distanza del sistema Terra-Luna in scala.
Ore 10.45 – Intervallo caffè
Ore 11.00-12.30 – Conoscenza ed esercitazioni con gli strumenti per l’osservazione guidata dell’eclissi parziale di Luna che sarà seguita nella notte con gli stessi strumenti e con gli stessi assistenti didatti.
Ore 13.00 – Pranzo e ritorno in albergo.
Ore 19.30 – Cena
Ore 20.30 – Inizio della serata sul prato con l’eclissi parziale di Luna.

Mercoledì 17/07
Ore 0915 – Inizio lezioni. Osservazione della volta celeste e sua rotazione. L’eclittica, l’equatore celeste, lo zodiaco. La stella Polare.
Ore 10.15 – Intervallo caffè
Ore 10.30-12.30 – Conferenza del Prof. Paolo Saraceno su: “I buchi neri e le onde gravitazionali”. A seguire, domande e risposte su argomenti di astronomia, astrofisica, cosmologia, geologia, biologia, chimica e fisica del pianeta Terra. (“ll caso Terra” di Paolo Saraceno, Libro Parlato-Feltre).

Ore 12.30 – Chiusura del corso. Consegna degli attestati e foto di gruppo.
ORE 13.00 – Pranzo. Saluti e partenze.

PARTECIPAZIONE E COSTI

La quota di partecipazione al corso è di € 400.00.
Questa somma comprende i servizi di seguito indicati che sono disponibili per tutti i partecipanti in gruppo, dalla domenica sera 14/07 (arrivo) fino a mercoledì 17/07 (dopo pranzo, partenza):

a) partecipazione attiva alle lezioni pratiche e teoriche,
b) pranzi e cene ovunque vengano consumati, secondo il programma della giornata.
c) trasporto negli spostamenti, inclusi l’arrivo e la partenza dalla stazione ferroviaria di Latina o dalla stazione autolinee.
d) servizio di accompagnamento in gruppo.
e) ingressi a visite ed escursioni guidate.
f) sistemazione dei partecipanti nello stesso albergo in camera doppia con prima colazione + ombrellone, due sdraio e servizio spiaggia. Supplemento per camera singola €15.00. Qualche possibilità di (piccolo) supplemento per cane guida.
L’albergo è situato su due piani, senza ascensore. Le camere assegnate ai partecipanti saranno, possibilmente, tutte al primo piano.

Il non fruire di alcuni di questi servizi non dà diritto a rimborsi o sconti.

Eventuali accompagnatori possono far parte del gruppo ed usufruire degli stessi servizi logistici versando la stessa quota dei partecipanti frequentatori. Possono partecipare a tutte le lezioni come uditori.
L’albergo ospitante è l’ Hotel Tirreno Via Lungomare, 4174 – 04100 LATINA LIDO (LT) Tel. 0773 273402.

DOMANDA DI ADESIONE E QUESTIONARIO – ISTRUZIONI

La possibilità di partecipare al Corso di Astronomia prevede la compilazione della “Domanda di Adesione” e del “Questionario” che si aprono cliccando sul seguente link:
https://forms.gle/MRJWfGVVZWN2JQ8H7
Compilarli in ogni parte, firmarli e cliccare su “INVIA”.
Per qualunque informazione potete telefonare o scrivere ad Andrea Miccoli: andmicco@libero.it
(cell. 347 5775180) oppure ad Alessandro Fantin: a.fantin@fastwebnet.it (cell.345 1722028).
Il termine di scadenza per la compilazione delle domande e del questionario è martedì 7 maggio 2019.
Dopo tale data, ai partecipanti saranno comunicate le istruzioni per l’invio dell’anticipo di €100.00 mediante bonifico.
Alessandro Fantin (Cell.3451722028) contatterà telefonicamente ogni partecipante per conoscere le varie esigenze ed assicurare ad ognuno la migliore sistemazione possibile.

IMMAGINI DI ALCUNI STRUMENTI DIDATTICI CHE SARANNO IMPIEGATI DURANTE IL CORSO.

Fig.1- Il Mappamondo Braille

Fig.1- Il Mappamondo Braille

Fig.1- Il Mappamondo Braille

Uno sguardo alla Terra per conoscere le linee dei Tropici, dell’Equatore, dei circoli polari, del cambiamento di data, ed altro ancora. Tutto in rilievo e con le scritte in Braille.

Fig.2- Orbita-Braille

Fig.2 – Orbita-Braille

La rappresentazione del percorso della Terra intorno al Sole (orbita).
Conoscere la linea dei nodi, la linea degli àpsidi,
I Solstizi, gli Equinozi, l’Afèlio ed il Perièlio.

Fig.3 - Dimensioni -in scala- dei corpi del Sistema Solare

Fig.3 – Dimensioni -in scala- dei corpi del Sistema Solare

Con una mano sul Sole e l’altra su ciascuno degli otto pianeti si confrontano le insignificanti dimensioni di tutti i corpi del Sistema Solare rispetto al Sole.

Fig. 4- Distanze -in scala- del Sistema Solare

Fig. 4- Distanze -in scala- del Sistema Solare

Tutti i pianeti del Sistema Solare alla giusta distanza tra loro e dal Sole su una fune lunga 4,5 metri, dove ogni centimetro rappresenta nella realtà 10 milioni di km.

Fig. 5 - Masse -in scala- dei pianeti del Sistema Solare

Fig. 5 – Masse -in scala- dei pianeti del Sistema Solare

Il più piccolo (Mercurio) pesante un grammo, il più pesante (Giove) 5.700 Gr.

Fig. 6-Dimensioni e distanza -in scala- di Terra e Luna (“9 nodi e mezzo”)

Fig. 6-Dimensioni e distanza -in scala- di Terra e Luna (“9 nodi e mezzo”)

Terra e Luna legate da un filo di circa 2 metri dove ci sono 9 nodi (e mezzo), dove ogni nodo sta ad indicare una distanza pari alla circonferenza della Terra. Le dimensioni della Terra, della Luna e la loro distanza sono in scala.

Fig. 7- Raggi del Sole in atmosfera

Fig. 7- Raggi del Sole in atmosfera

Perché il Sole scalda di più quando è alto sull’orizzonte è spiegato da questo strumento.

Fig 8- Il Rotogeo grande

Fig 8- Il Rotogeo grande

Fig 8- Il Rotogeo grande

Questo strumento riproduce l’intero percorso della Terra intorno al Sole nelle tre dimensioni ed anche con la quarta che è il tempo. Il tutto avviene fra le mani del partecipante che accompagna la Terra passo passo lungo tutta l’orbita osservando come ogni stagione dipende dal fatto che l’asse terrestre –sempre parallelo a sé stesso- cambia continuamente direzione rispetto al Sole ma non cambia direzione né inclinazione rispetto alla Stella Polare durante tutto l’anno. Durante gli anni.

Fig. 10-Eliogiro (Orizzonte variabile)

Fig. 10-Eliogiro (Orizzonte variabile)

Con questo strumento si rappresenta il cielo e l’orizzonte terrestre di qualunque luogo della Terra. In qualunque ora e giorno dell’anno. Perché le giornate in estate sono più lunghe delle giornate invernali? Che cosa è il “Sole di mezzanotte”? Queste e tante altre simili curiosità trovano risposte con questo strumento.

Fig. 11- I fusi orari e la linea del cambiamento di data.I 24 fusi orari della Terra in rilievo

Il meridiano di Greenwich ed il funzionamento della linea del cambiamento di data.

Fig. 12- Sfera Celeste Rotante

Fig. 12- Sfera Celeste Rotante

Una sfera trasparente di 40 cm di diametro che ruota lentamente. La parte inferiore della sfera è mancante per permettere all’osservatore di poter entrare con le mani ed osservare la volta celeste. L’interno è tempestato di stelle, le costellazioni più importanti, le 13 costellazioni dello Zodiaco, l’eclittica e l’equatore celeste, tutto riprodotto fedelmente ed in rilievo ed anche con colori differenti per gli ipovedenti ed i vedenti. È l’unico strumento che permette di capire immediatamente e con facilità -a vedenti e non vedenti- perché la Stella Polare è l’unica stella del cielo che non si muove.

Fig. 13- Le costellazioni

Fig. 13- Le costellazioni

Fig. 13- Le costellazioni

Fig. 13- Le costellazioni

Che cosa è una costellazione? Che cosa è lo Zodiaco? Perché le costellazioni dello Zodiaco sono 13? Qual è la tredicesima? Da quando? Qual è la differenza fra segni e costellazioni? Perché?
Tutte e 13 le costellazioni dello Zodiaco insieme ad altre importanti costellazioni del cielo, riprodotte in rilievo e colorate, su 21 tavolette di legno formato A4.
Al termine del corso ogni partecipante riceverà in regalo una tavoletta con la dedica e la costellazione preferita.

– Una costellazione nelle 3 dimensioni.

Ecco a voi una costellazione presentata nelle sue 3 dimensioni, cioè:
1- La forma come la vediamo dalla Terra

Fig. 14 - Una costellazione nelle 3 dimensioni

Fig. 14 – Una costellazione nelle 3 dimensioni

Fig. 14 - Una costellazione nelle 3 dimensioni

Fig. 14 – Una costellazione nelle 3 dimensioni

Fig. 14 - Una costellazione nelle 3 dimensioni

Fig. 14 – Una costellazione nelle 3 dimensioniEcco a voi una costellazione presentata nelle sue 3 dimensioni, cioè:

1- La forma come la vediamo dalla Terra
2- La forma come si potrebbe vedere di lato
3- La forma come si potrebbe vedere dall’alto della Galassia (o dal basso).

Per gli ipovedenti, tutte le stelle (nelle 2 e nelle 3 dimensioni, 15 stelle in tutto) hanno luce propria alimentate da batteria.

Fig 15 - La Luna

Fig 15 – La Luna

Due grandi mappamondi lunari per osservare le scabrosità della superficie lunare. Altro che “liscia come palla di biliardo” come pensavano gli antichi. “Mari, laghi, golfi, oceano, ecc.
Perché stanno solo nell’emisfero rivolto verso la Terra?
Dove sono avvenuti gli “allunaggi” degli astronauti?

Fig. 16 - Eclissi di Sole e di Luna

Fig. 16 – Eclissi di Sole e di Luna

Spiegazioni dell’Eclissi di sole e soprattutto quella di Luna del 16 luglio 2019.

Fig. 17 - Il Sole e il cono d’ombra della Terra

Fig. 17 – Il Sole e il cono d’ombra della Terra

Il Sole, i raggi del Sole, la Terra, l’ombra della
Terra: tutto nelle proprie mani.
Nella realtà l’ombra della Terra è lunga circa
1 milione e mezzo di km ed i raggi del Sole
150 milioni di km.

Fig. 18 - Osservare l’interno di un normale telescopio astronomico

Fig. 18 – Osservare l’interno di un normale telescopio astronomico

Un telescopio rifrattore (tipo galileiano) aperto in 2 parti nel senso della lunghezza per conoscerlo internamente.

2016 – CORSO RESIDENZIALE DI ASTRONOMIA PER CIECHI ED IPOVEDENTI

mappamondo braille

mappamondobraille

ASTRONOMIA PER CIECHI ED IPOVEDENTI A LATINA

Latina 29 agosto – 2 settembre 2016 

I.C. A. Volta
Via Botticelli, 33 – Latina

Video del Corso per Ciechi 2016

Presentazione
Sfera Celeste                                                                   Rotazione Sfera Celeste

L’Associazione Pontina di Astronomia – Latina–Anzio-Nettuno ed il Comune di Latina organizzano un 

CORSO RESIDENZIALE DI ASTRONOMIA PER CIECHI ED IPOVEDENTI

Latina 29 agosto – 2 settembre 2016   

Trattasi di un evento unico nel campo della didattica dell’astronomia dove i ciechi e gli ipovedenti possono conoscere da vicino, concretamente, molti elementi di questa bellissima scienza.

I partecipanti a questo corso sono persone che hanno sempre avuto nel cuore e nella mente, il desiderio di conoscere ciò che riguarda l’ambiente cielo con i suoi grandi misteri e fenomeni.

Fino ad ora era possibile soddisfare questa esigenza solo con l’ascolto di conferenze, libri parlati e letteratura scientifica in Braille. In questo corso, invece, ogni argomento viene trattato facendo riferimento a strumenti didattici tattili, specifici per l’astronomia, dai più semplici autodescrittivi, a se stanti, che riproducono i singoli oggetti celesti in ogni particolare, ai più importanti che permettono la rappresentazione dinamica di alcuni fenomeni astronomici così come accade nelle 4 dimensioni.

Sono unici in Italia ed in Europa, ideati e realizzati artigianalmente dal coordinatore del corso: il Magg. © Andrea Miccoli.

Il corso viene svolto da esperti astrofili profondi conoscitori del cielo, in possesso di notevole esperienza tiflodidattica e con la partecipazione di illustri ricercatori professionisti che parleranno delle più recenti conquiste scientifiche in campo astronomico.

La settimana di astronomia è stata pensata ed organizzata come una settimana di vacanza e di cultura sia per i partecipanti che per gli accompagnatori.

Ogni giornata viene scandita da una prima parte dedicata al corso ed una seconda parte dedicata al tempo libero, alle escursioni ed alle uscite serali.

Per ragioni pratiche e funzionali al migliore svolgimento del corso, il numero dei partecipanti sarà limitato ad 8 persone.

Programma

Domenica 28 Agosto 2016

Arrivo dei partecipanti nel pomeriggio. Check-in in hotel
Ore 20.00 – Cena
Ore 21.00 – Breve incontro con gli operatori

1° GIORNO – Lunedì 29 Agosto 2016

Ore 09.00 – Saluti e presentazioni
Ore 09.15 – 10.30 Inizio del corso. 1- Conosciamo la Terra nei suoi dettagli con il Mappamondo-Braille
Ore 10.30 – 10.45 Pausa caffè
Ore 10.45 – 12.00 L’orbita della Terra. Keplero. I punti solstiziali ed equinoziali
Ore 13.00 – Pranzo
Pomeriggio: Visita a Nettuno, museo delle opere in ferro battuto di Mario Righini
Ore 20.00 – Cena a Nettuno

2° GIORNO – Martedì 30 Agosto 2016

Ore 09.00 – 10.30 Il Sistema Solare: Distanze e dimensioni del Sole e dei pianeti in scala
Ore 10.30 – 10.45 Pausa caffè
Ore 10.45 – 12.00 Accompagniamo la Terra intorno al Sole e osserviamo le stagioni con il Rotogeo
Ore 13.00 – Pranzo
Ore 20.00 – Cena
Ore 21.00 – Passeggiata in città con la guida turistica

3° GIORNO – Mercoledì 31 Agosto 2016

Ore 09.00 – 10.30: Dal Polo Nord all’equatore terrestre con l’Orizzonte che varia secondo la latitudine
Ore 10.30 – 10.45: Pausa caffè
Ore 10.45 – 12.00: Lezione collettiva “Cosa sono le onde gravitazionali”
Ore 13.00 – Pranzo presso Aeroporto Militare di Latina e visita Aeroporto
Ore 20.00 – Cena

4° GIORNO – Giovedì 1 Settembre 2016

Ore 09.00 – 10.30 La sfera celeste, la sua rotazione, i suoi elementi
Ore 10.30 – 10.45 Pausa caffè
Ore 10.45 – 12.00 Le 13 costellazioni dello Zodiaco nella realtà astronomica
Ore 13.00 – Pranzo
Ore 20.00 – Cena presso l’Agriturismo “Prato di Coppola”. A seguire, “serata sotto le stelle” 

5° GIORNO – Venerdì 2 Settembre 2016

Ore 09.00 – 10.30 Osserviamo il lato visibile e quello invisibile della Luna. Le eclissi di Sole e di Luna con il Rotogeo
Ore 10.30 – 10.45 Pausa caffè
Ore 10.45 – 12.00 Conferenza di chiusura: “Possibilità di vita su alcune lune ghiacciate del Sistema Solare”
Ore 12.00 – Cerimonia di chiusura del corso e consegna degli attestati. Foto di gruppo.
Ore 13.00 – Pranzo
Pomeriggio: saluti e partenze

Gli Strumenti Didattici

Il Mappamondo Braille

Raggi Sole Paralleli   Raggi Sole Paralleli

Uno sguardo alla nostra Terra.

6 mappamondi da 26 cm per conoscere tutti i dettagli del globo terrestre.

Tutti gli elementi in rilievo e scritte in Braille per fare la conoscenza dei 2 meridiani e dei 5 paralleli della Terra più importanti.

Corpi del Sistema Solare in scala 

Sistema Solare in Scala

Una mano sul Sole e l’altra sui vari pianeti per comprendere le dimensioni davvero insignificanti di tutti i pianeti del Sistema Solare rispetto al Sole.

Orbita-Braille

Orbita Braille

Osserviamo qual è lo “strano” percorso della Terra intorno al Sole e scopriamo perché tale forma ellittica non fu mai accettata da Galileo.

Le differenti distanze fra i Solstizi e gli Equinozi. Afelio e Perielio.

La posizione del Sole decentralizzata.

Come appare l’asse di rotazione della Terra.

Raggi del Sole in atmosfera 

Raggi del Sole nell'atmosfera

Ecco come si può vedere la variazione dello spessore dell’atmosfera al variare dell’inclinazione dei raggi solari e comprendere il perché del freddo e del caldo nei vari punti della Terra, alle varie latitudini ed anche nell’arco della stessa giornata.

Raggi Solari

Raggi solari all'equinozio

Raggi solari al solstizio

Avere nelle mani la Terra ed i raggi del Sole per una immediata e globale visione di come la Terra viene investita dai raggi solari durante l’anno.

Il Rotogeo 

Rotogeo

Questo strumento riproduce l’intero percorso della Terra intorno al Sole nelle tre dimensioni ed anche con la quarta che è il tempo.

Ogni partecipante accompagna la Terra passo passo lungo la sua l’orbita osservando come ogni stagione dipende dal fatto che l’asse terrestre cambia continuamente direzione rispetto al Sole ma non cambia né direzione e né inclinazione rispetto alla Stella Polare durante tutto l’anno.

Il Piccolo Rotogeo

Rotogeo piccolo                                                                            

Sole e Terra, quasi una miniatura, tutto in due mani per un “colpo d’occhio” in un solo gesto.

Eliogiro

Eliogiro

Dove, come e quando sorge il Sole durante tutto l’anno in ogni punto della Terra (dal Polo Nord al Polo Sud).

Con una mano sull’orizzonte e nell’altra mano il Sole (alto o basso a seconda del periodo dell’anno), ogni partecipante fa girare il Sole intorno all’orizzonte ed osserva il susseguirsi dell’alba, del mezzogiorno, del tramonto e della mezzanotte.

Vede come varia la durata del dì e della notte in relazione alle varie stagioni.

Vede come varia la durata del dì e della notte in relazione alla latitudine del luogo.

Vede come e perché ai due Poli la notte ed il dì durano sei mesi.

Semisfera Celeste Rotante

Sfera Celeste   Rotazione Sfera Celeste

La volta celeste rotante (di 40 cm di diametro) con l’interno tempestato di stelle, le costellazioni più importanti, le 13 costellazioni dello Zodiaco, l’eclittica e l’equatore celeste, tutto riprodotto fedelmente ed in rilievo.

La parte inferiore è mancante per permettere allo studente di entrare con le braccia.

La sfera celeste sarà inizialmente osservata vuota, poi con, al centro, una Terra piccola e rotante e poi con un ampio orizzonte dove c’è un osservatore al centro.

Con un dito sulla Stella Polare sarà semplice ed emozionante scoprire perché la Polare è l’unica stella che in cielo sta ferma mentre tutte le altre le girano intorno descrivendo cerchi tanto più grandi quanto maggiore è la loro distanza angolare dal Polo Nord Celeste.

La Luna

Globo lunare

Cosa sono i “mari, laghi, golfi, l’oceano, ecc. della Luna”? 

Perché stanno solo nell’emisfero che guarda verso la Terra?

Quanto è grande l’Oceano delle Tempeste?

Dove sono avvenuti gli “allunaggi” degli astronauti?

La Luna da osservare con tutti i dettagli in rilievo e poche scritte in braille.

Il Sole e l’ombra della Terra 

Ombra della Terra

Ogni punto della Terra esposta al Sole riceve la luce ed il calore dal Sole, nella parte opposta alla luce del Sol c’è il buio. Il buio è l’ombra della Terra. 

Il Sole, i raggi, la Terra e l’ombra, tutto nelle mani anche se la realtà ci dice che l’ombra della Terra è lunga circa 1 milione e mezzo di chilometri ed i raggi del Sole 150 milioni di km.

Costi    

Il successo riscontrato, negli anni precedenti, dal Corso Residenziale di Astronomia per Ciechi ed Ipovedenti ha portato l’Unione Astrofili Italiani (UAI) ad interessarsi a questo campo della didattica.  

Ne è nata una  collaborazione  grazie alla quale è stato creato il progetto “Le Stelle per tutti” – progetto realizzato con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali – Legge 383/2000 Linee di indirizzo 2015. 

Il nostro Corso di Astronomia per Ciechi ed Ipovedenti  rientra, quindi, in questo progetto nazionale e grazie al riconoscimento conferito sarà per noi più facile offrire a tutti i partecipanti di quest’anno la possibilità di frequentare il Corso  ad un costo ancor più contenuto rispetto ai passati anni. 

La quota di iscrizione per tutti i partecipanti al corso scende infatti da 485 € a 350 €, ma rimane invariata la quota per tutti gli accompagnatori (485€). 

Questa somma comprende i servizi di seguito indicati che sono disponibili per tutti i partecipanti in gruppo:

a) – partecipazione attiva a tutte le lezioni pratiche e teoriche del corso,
b) – sistemazione dei partecipanti nello stesso albergo in camera doppia o tripla con prima colazione+ ombrellone con due sdraio sulla spiaggia. Supplemento per camera singola: 30 euro. L’albergo è situato su due piani. Le camere assegnate ai partecipanti sono tutte al primo piano, senza ascensore.
c) – pranzi e cene,
d) – trasporto negli spostamenti in gruppo,
e) – servizio di accompagnamento in gruppo.
f) – ingressi a visite ed escursioni guidate.

Il non fruire di alcuni di questi servizi non dà diritto a rimborsi o sconti.

Gli accompagnatori / parenti / amici possono far parte del gruppo ed usufruire degli stessi servizi logistici versando la quota dei frequentatori senza la riduzione (€ 485)  e partecipano alle lezioni del corso come uditori.

L’albergo prescelto è l’HOTEL TIRRENO, posizionato proprio sulla spiaggia di Latina – www.hoteltirrenolatina.it

Prenotazioni

Il corso, come già detto in apertura, per ovvie ragioni di opportunità didattica può accogliere, al massimo, otto partecipanti. E’ opportuno, quindi, prenotarsi subito.

La prenotazione va fatta compilando la Domanda di Adesione ed il Questionario allegati (click su Domanda …, salvarlo sul computer e compilarlo), che devono essere inviati il prima possibile con una mail ad

Andrea Miccoli  andmicco@libero.it      cell. 347-5775180    

al quale potete rivolgervi per chiarimenti circa la compilazione dei due fogli oppure anche per inviare i dati per via telefonica.

Agli interessati saranno comunicate le istruzioni necessarie per confermare l’iscrizione.

Per informazioni sul progetto: Andrea Miccoli:  andmicco@libero.it  cell. 347-5775180

Per informazioni sull’Associazione Pontina di Astronomia  Latina-Anzio-Nettuno:

Domenico D’Amato: domdamato49@gmail.com cell. 339-8437009

Per informazioni logistiche: Alessandro Fantin: fantin_alessandro@alice.it cell 345-1722028   

Alessandro  curerà i contatti telefonici con i partecipanti per  assicurare a ciascuno  la migliore sistemazione possibile.

Sponsor

Sponsor

2017 – CORSO DI ASTRONOMIA PER CIECHI ED IPOVEDENTI – CUNEO

Locandina

Liceo Scientifico G. Peano

Via Monte Zovetto, 8 – Cuneo

7-8-9 aprile 2017

Il 7-8-9 aprile 2017 l’Associazione Pontina di Astronomia – Latina-Anzio-Nettuno, nell’ambito del progetto UAI Le Stelle Per Tutti,  svolge un Corso di Astronomia per Ciechi ed Ipovedenti presso il Liceo Scientifico G. Peano di Cuneo.

Per informazioni e modalità di partecipazione: http://www.astrofilibisalta.it/?page_id=1038

La Locandina

Locandina

Ricordi

Servizi tg Telegranda ipovedenti a scuola di astronomia