Articoli

2018-2019 – I. C. DON MILANI – Terracina

CORSO DI ASTRONOMIA

Anno scolastico 2018-2019

PROGETTO

Il corso consiste in 5 lezioni, di cui:

– tre lezioni teoriche in aula;
– una lezione pratica dedicata al Sole (Giornata del Sole);
– una serata osservativa finale con telescopi.

Il programma di massima comprende:

– l’Universo: origine degli elementi, stelle, costellazioni, Zodiaco.
– La Terra: i molti “perché…?” delle stagioni astronomiche della Terra osservate sul Rotogeo.
– La Luna: la nascita, le maree, le eclissi, le fasi, il moto sincrono osservato sul Lunaorbiter.

Per l’APA-lan: Alida Giona alidagiona@libero.it 347 33 16 947

GIORNATA DEL SOLE: in data da definire

Osservazione diurna con telescopi.

Gli studenti potranno osservare (in sicurezza) il Sole con la guida di validi astrofili dell’Associazione Pontina di Astronomia – Latina-Anzio-Nettuno.

I genitori sono invitati a partecipare.

SERATA OSSERVATIVA DI FINE CORSO

Lezione di orientamento con le stelle: in data da definire

Lezione di orientamento tramite la Stella Polare ed il riconoscimento delle costellazioni più importanti che saranno illustrate dagli insegnanti APA-Lan.

Gli studenti potranno osservare, con i telescopi guidati dagli operatori APA-Lan, i corpi più importanti presenti nel cielo di quel periodo.

Al termine saranno distribuiti gli attestati di partecipazione.
In caso di maltempo la manifestazione sarà riprogrammata.

Ricordi della lezione sul Sole

2019 – MISURARE IL MONDO PER CONOSCERLO
Mercoledì 29/05 – ore 15:00

Liceo Scientifico Majorana – Latina

Mercoledì 29/05 – ore 15:00 – “Misurare il mondo per conoscerlo: dall’eclissi di Eddington al nuovo SI” – Liceo scientifico “E.Majorana” – Latina

conferenza divulgativa organizzata in occasione del centenario dell’eclissi di Eddington e dell’entrata in vigore del nuovo Sistema Internazionale di unità di misura.

“100 anni fa, una spedizione scientifica inglese al limite del possibile, permise con una semplice fotografia astrometrica di trasformare Albert Einstein da un perfetto sconosciuto all’attuale icona pop dello scienziato moderno. Non siamo più attori su un palcoscenico inerte: “la materia dice allo spazio come curvarsi, e lo spazio dice alla materia come muoversi”! Questa è la nuova teoria della gravitazione che, da un giorno all’altro, spodestò la teoria Newtoniana in quel naturale susseguirsi di idee tipico del metodo scientifico. Oggi, la teoria della relatività è ampiamente accettata, verificata e sfruttata in applicazioni tecnologiche come il GPS. Nonostante questo, la sonda BepiColombo è in viaggio verso Mercurio per controllare se Einstein è in grado di prevedere anche le più piccole deviazioni dell’orbita di questo pianeta così vicino al Sole. Misure, sempre più accurate, che potrebbero aprire le porte a nuove teorie della gravitazione aggiungendo così un nuovo mattoncino alla comprensione del mondo. Misure così sofisticate richiedono però riferimenti sempre più stabili e facilmente riproducibili in luoghi e tempi diversi. Ecco quindi che, per andare sempre più in fondo con la conoscenza di ciò che ci circonda, abbiamo bisogno di nuovi strumenti, di nuovi riferimenti, insomma di un nuovo sistema internazionale di unità di misura… agganciato fermamente alle costanti dell’universo stesso.”

Ingresso libero e gratuito!

Per info:
Andrea Alimenti – andrea.alimenti@astronomiapontina.it – 349 65 21 625

La Locandina

Locandina Conferenza Majorana

Locandina Conferenza Majorana

2019 – CORSO DI ASTRONOMIA PER CIECHI ED IPOVEDENTI CON ECLISSI PARZIALE DI LUNA

Latina 14-17 luglio 2019

Presso Scuola IC G. Cena – Latina

IL PROGETTO

Eccoci arrivati alla 10° edizione del corso residenziale di astronomia per ciechi ed ipovedenti organizzato a Latina dall’Associazione Pontina di Astronomia – Latina-Anzio-Nettuno.

Anche in questo 2019 vogliamo condividere l’importante evento astronomico che caratterizzerà l’estate insieme agli amici ciechi ed ipovedenti che saranno con noi qui a Latina.

Un’altra eclissi di Luna, non totale come quella del 2018, ma altrettanto affascinante da seguire, che ci regalerà nuove emozioni la sera del 16 Luglio 2019.

Come l’anno scorso, organizzeremo un grande evento realmente inclusivo, condividendo le emozioni di un’eclissi di Luna, tutti su uno stesso prato: esperti astronomi, appassionati e curiosi di ogni tipo, coppiette romantiche, famiglie con bambini e nonni …

Un evento reso accessibile anche a persone con disabilità visiva, grazie agli strumenti tiflo-didattici presenti e a persone con disabilità motoria che grazie ad alcuni speciali telescopi potranno osservare il fenomeno astronomico stando comodamente seduti in carrozzina.

Durante la serata si alterneranno al microfono esperti soci della nostra Associazione per rendere unico l’evento, raccontando e spiegando il fenomeno astronomico e il cielo sopra di noi, alternando momenti di approfondimenti scientifici, storiografici a musica, poesia e miti del cielo.

Un evento appagante sia per gli animi più scientifici che per quelli umanistici a prescindere dall’efficienza degli occhi, delle orecchie o dalla capacità di correre i cento metri in 10 o 1000 secondi.

Un’eclissi di Luna è comunque un fenomeno celeste apparentemente complesso.

È la Luna che ogni tanto, per qualche motivo, si infila nell’ombra della Terra e quindi sparisce, totalmente o parzialmente, dal nostro cielo diventando di un rosso sempre più cupo, per poi riapparire splendente come sempre ad eclissi finita.

Ma chi è che decide quando far avvenire un’eclissi? Perché non le vediamo più spesso? Da dove viene quel colore rosso, molto cupo che ricorda a molti il colore del sangue?

Le domande su questo fenomeno hanno da sempre affascinato l’uomo sin dall’epoca degli antichi greci e ancor prima i babilonesi!

Cercheremo quindi, nella stessa mattina del 16 Luglio, di fornire tutte le risposte e le spiegazioni necessarie per seguire con la maggior conoscenza e partecipazione possibili, questo evento celeste.

Una serie di strumenti astronomici tattili realizzati dal Magg.  Andrea Miccoli, socio fondatore dell’APA, permetteranno di analizzare a fondo questo fenomeno.

Strumenti, più o meno grandi, più o meno complessi, alcuni in 4 dimensioni, con i movimenti necessari per seguire il fenomeno in evoluzione nel tempo.

Strumenti in ogni caso unici nel loro genere, poiché autocostruiti, e che in questi anni hanno ricevuto grandi apprezzamenti non solo dai partecipanti delle scorse edizioni, ma anche dagli esperti tiflologi dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti.

Per avere qualche esempio di ciò che viene fatto in questi giorni, qui di seguito trovate i link ad alcuni interessanti video:
– Video corso del 2018: https://www.youtube.com/watch?v=hwuvSAtAbYM
– Video servizio RAI: https://www.youtube.com/watch?v=Xgu44lR30A8&t=28s

Come sempre vogliamo che la visita a Latina sia non solo un momento di approfondimento scientifico ma anche una piacevole vacanza.

Per questo motivo abbiamo organizzato 3 giorni di attività, con le mattine impegnate a parlare di stelle, e i pomeriggi dedicati al relax e/o visite presso i luoghi di maggior interesse del nostro bel territorio.

L’albergo scelto, data la stagione, si trova non “vicino” al mare, ma proprio sulla spiaggia.

Il numero di partecipanti al corso di astronomia è limitato ad 8 persone disabili della vista.

Programma del Corso:

Domenica 14/07
Arrivo in serata alla stazione ferroviaria di Latina o presso Hotel Tirreno (Latina, via Lungomare N° 4174).
Ore 20.30 – Cena.

Lunedì 15/07
Ore 08.30 – Partenza con pulmino dall’albergo (durata percorso circa 10’).
Ore 09.15 – Inizio lezioni. Le dimensioni, le masse, le orbite e le distanze dei pianeti. L’orbita della Terra intorno al Sole.
Ore 10.45 – Intervallo caffè
Ore 11.00-12.30 – Il Sole nelle mani: come si muove sopra e sotto il nostro orizzonte, di giorno e di notte, al variare delle stagioni, in ogni punto della Terra: come, dove, quando, quanto e perché varia la durata del giorno e della notte.
Ore 13.00 – Pranzo con visita dell’aeroporto militare di latina.
Ore 16.30(circa) – Rientro in albergo
Ore 20.30 – Cena

Martedì 16/07
Ore 08.30 – Partenza con pulmino dall’albergo.
Ore 09.15 – Inizio lezioni: conoscere la Luna: caratteristiche dinamiche e fisiche; le eclissi, le fasi, il moto sincrono. Dimensioni e distanza del sistema Terra-Luna in scala.
Ore 10.45 – Intervallo caffè
Ore 11.00-12.30 – Conoscenza ed esercitazioni con gli strumenti per l’osservazione guidata dell’eclissi parziale di Luna che sarà seguita nella notte con gli stessi strumenti e con gli stessi assistenti didatti.
Ore 13.00 – Pranzo e ritorno in albergo.
Ore 19.30 – Cena
Ore 20.30 – Inizio della serata sul prato con l’eclissi parziale di Luna.

Mercoledì 17/07
Ore 0915 – Inizio lezioni. Osservazione della volta celeste e sua rotazione. L’eclittica, l’equatore celeste, lo zodiaco. La stella Polare.
Ore 10.15 – Intervallo caffè
Ore 10.30-12.30 – Conferenza del Prof. Paolo Saraceno su: “I buchi neri e le onde gravitazionali”. A seguire, domande e risposte su argomenti di astronomia, astrofisica, cosmologia, geologia, biologia, chimica e fisica del pianeta Terra. (“ll caso Terra” di Paolo Saraceno, Libro Parlato-Feltre).

Ore 12.30 – Chiusura del corso. Consegna degli attestati e foto di gruppo.
ORE 13.00 – Pranzo. Saluti e partenze.

PARTECIPAZIONE E COSTI

La quota di partecipazione al corso è di € 400.00.
Questa somma comprende i servizi di seguito indicati che sono disponibili per tutti i partecipanti in gruppo, dalla domenica sera 14/07 (arrivo) fino a mercoledì 17/07 (dopo pranzo, partenza):

a) partecipazione attiva alle lezioni pratiche e teoriche,
b) pranzi e cene ovunque vengano consumati, secondo il programma della giornata.
c) trasporto negli spostamenti, inclusi l’arrivo e la partenza dalla stazione ferroviaria di Latina o dalla stazione autolinee.
d) servizio di accompagnamento in gruppo.
e) ingressi a visite ed escursioni guidate.
f) sistemazione dei partecipanti nello stesso albergo in camera doppia con prima colazione + ombrellone, due sdraio e servizio spiaggia. Supplemento per camera singola €15.00. Qualche possibilità di (piccolo) supplemento per cane guida.
L’albergo è situato su due piani, senza ascensore. Le camere assegnate ai partecipanti saranno, possibilmente, tutte al primo piano.

Il non fruire di alcuni di questi servizi non dà diritto a rimborsi o sconti.

Eventuali accompagnatori possono far parte del gruppo ed usufruire degli stessi servizi logistici versando la stessa quota dei partecipanti frequentatori. Possono partecipare a tutte le lezioni come uditori.
L’albergo ospitante è l’ Hotel Tirreno Via Lungomare, 4174 – 04100 LATINA LIDO (LT) Tel. 0773 273402.

DOMANDA DI ADESIONE E QUESTIONARIO – ISTRUZIONI

La possibilità di partecipare al Corso di Astronomia prevede la compilazione della “Domanda di Adesione” e del “Questionario” che si aprono cliccando sul seguente link:
https://forms.gle/MRJWfGVVZWN2JQ8H7
Compilarli in ogni parte, firmarli e cliccare su “INVIA”.
Per qualunque informazione potete telefonare o scrivere ad Andrea Miccoli: andmicco@libero.it
(cell. 347 5775180) oppure ad Alessandro Fantin: a.fantin@fastwebnet.it (cell.345 1722028).
Il termine di scadenza per la compilazione delle domande e del questionario è martedì 7 maggio 2019.
Dopo tale data, ai partecipanti saranno comunicate le istruzioni per l’invio dell’anticipo di €100.00 mediante bonifico.
Alessandro Fantin (Cell.3451722028) contatterà telefonicamente ogni partecipante per conoscere le varie esigenze ed assicurare ad ognuno la migliore sistemazione possibile.

IMMAGINI DI ALCUNI STRUMENTI DIDATTICI CHE SARANNO IMPIEGATI DURANTE IL CORSO.

Fig.1- Il Mappamondo Braille

Fig.1- Il Mappamondo Braille

Fig.1- Il Mappamondo Braille

Uno sguardo alla Terra per conoscere le linee dei Tropici, dell’Equatore, dei circoli polari, del cambiamento di data, ed altro ancora. Tutto in rilievo e con le scritte in Braille.

Fig.2- Orbita-Braille

Fig.2 – Orbita-Braille

La rappresentazione del percorso della Terra intorno al Sole (orbita).
Conoscere la linea dei nodi, la linea degli àpsidi,
I Solstizi, gli Equinozi, l’Afèlio ed il Perièlio.

Fig.3 - Dimensioni -in scala- dei corpi del Sistema Solare

Fig.3 – Dimensioni -in scala- dei corpi del Sistema Solare

Con una mano sul Sole e l’altra su ciascuno degli otto pianeti si confrontano le insignificanti dimensioni di tutti i corpi del Sistema Solare rispetto al Sole.

Fig. 4- Distanze -in scala- del Sistema Solare

Fig. 4- Distanze -in scala- del Sistema Solare

Tutti i pianeti del Sistema Solare alla giusta distanza tra loro e dal Sole su una fune lunga 4,5 metri, dove ogni centimetro rappresenta nella realtà 10 milioni di km.

Fig. 5 - Masse -in scala- dei pianeti del Sistema Solare

Fig. 5 – Masse -in scala- dei pianeti del Sistema Solare

Il più piccolo (Mercurio) pesante un grammo, il più pesante (Giove) 5.700 Gr.

Fig. 6-Dimensioni e distanza -in scala- di Terra e Luna (“9 nodi e mezzo”)

Fig. 6-Dimensioni e distanza -in scala- di Terra e Luna (“9 nodi e mezzo”)

Terra e Luna legate da un filo di circa 2 metri dove ci sono 9 nodi (e mezzo), dove ogni nodo sta ad indicare una distanza pari alla circonferenza della Terra. Le dimensioni della Terra, della Luna e la loro distanza sono in scala.

Fig. 7- Raggi del Sole in atmosfera

Fig. 7- Raggi del Sole in atmosfera

Perché il Sole scalda di più quando è alto sull’orizzonte è spiegato da questo strumento.

Fig 8- Il Rotogeo grande

Fig 8- Il Rotogeo grande

Fig 8- Il Rotogeo grande

Questo strumento riproduce l’intero percorso della Terra intorno al Sole nelle tre dimensioni ed anche con la quarta che è il tempo. Il tutto avviene fra le mani del partecipante che accompagna la Terra passo passo lungo tutta l’orbita osservando come ogni stagione dipende dal fatto che l’asse terrestre –sempre parallelo a sé stesso- cambia continuamente direzione rispetto al Sole ma non cambia direzione né inclinazione rispetto alla Stella Polare durante tutto l’anno. Durante gli anni.

Fig. 10-Eliogiro (Orizzonte variabile)

Fig. 10-Eliogiro (Orizzonte variabile)

Con questo strumento si rappresenta il cielo e l’orizzonte terrestre di qualunque luogo della Terra. In qualunque ora e giorno dell’anno. Perché le giornate in estate sono più lunghe delle giornate invernali? Che cosa è il “Sole di mezzanotte”? Queste e tante altre simili curiosità trovano risposte con questo strumento.

Fig. 11- I fusi orari e la linea del cambiamento di data.I 24 fusi orari della Terra in rilievo

Il meridiano di Greenwich ed il funzionamento della linea del cambiamento di data.

Fig. 12- Sfera Celeste Rotante

Fig. 12- Sfera Celeste Rotante

Una sfera trasparente di 40 cm di diametro che ruota lentamente. La parte inferiore della sfera è mancante per permettere all’osservatore di poter entrare con le mani ed osservare la volta celeste. L’interno è tempestato di stelle, le costellazioni più importanti, le 13 costellazioni dello Zodiaco, l’eclittica e l’equatore celeste, tutto riprodotto fedelmente ed in rilievo ed anche con colori differenti per gli ipovedenti ed i vedenti. È l’unico strumento che permette di capire immediatamente e con facilità -a vedenti e non vedenti- perché la Stella Polare è l’unica stella del cielo che non si muove.

Fig. 13- Le costellazioni

Fig. 13- Le costellazioni

Fig. 13- Le costellazioni

Fig. 13- Le costellazioni

Che cosa è una costellazione? Che cosa è lo Zodiaco? Perché le costellazioni dello Zodiaco sono 13? Qual è la tredicesima? Da quando? Qual è la differenza fra segni e costellazioni? Perché?
Tutte e 13 le costellazioni dello Zodiaco insieme ad altre importanti costellazioni del cielo, riprodotte in rilievo e colorate, su 21 tavolette di legno formato A4.
Al termine del corso ogni partecipante riceverà in regalo una tavoletta con la dedica e la costellazione preferita.

– Una costellazione nelle 3 dimensioni.

Ecco a voi una costellazione presentata nelle sue 3 dimensioni, cioè:
1- La forma come la vediamo dalla Terra

Fig. 14 - Una costellazione nelle 3 dimensioni

Fig. 14 – Una costellazione nelle 3 dimensioni

Fig. 14 - Una costellazione nelle 3 dimensioni

Fig. 14 – Una costellazione nelle 3 dimensioni

Fig. 14 - Una costellazione nelle 3 dimensioni

Fig. 14 – Una costellazione nelle 3 dimensioniEcco a voi una costellazione presentata nelle sue 3 dimensioni, cioè:

1- La forma come la vediamo dalla Terra
2- La forma come si potrebbe vedere di lato
3- La forma come si potrebbe vedere dall’alto della Galassia (o dal basso).

Per gli ipovedenti, tutte le stelle (nelle 2 e nelle 3 dimensioni, 15 stelle in tutto) hanno luce propria alimentate da batteria.

Fig 15 - La Luna

Fig 15 – La Luna

Due grandi mappamondi lunari per osservare le scabrosità della superficie lunare. Altro che “liscia come palla di biliardo” come pensavano gli antichi. “Mari, laghi, golfi, oceano, ecc.
Perché stanno solo nell’emisfero rivolto verso la Terra?
Dove sono avvenuti gli “allunaggi” degli astronauti?

Fig. 16 - Eclissi di Sole e di Luna

Fig. 16 – Eclissi di Sole e di Luna

Spiegazioni dell’Eclissi di sole e soprattutto quella di Luna del 16 luglio 2019.

Fig. 17 - Il Sole e il cono d’ombra della Terra

Fig. 17 – Il Sole e il cono d’ombra della Terra

Il Sole, i raggi del Sole, la Terra, l’ombra della
Terra: tutto nelle proprie mani.
Nella realtà l’ombra della Terra è lunga circa
1 milione e mezzo di km ed i raggi del Sole
150 milioni di km.

Fig. 18 - Osservare l’interno di un normale telescopio astronomico

Fig. 18 – Osservare l’interno di un normale telescopio astronomico

Un telescopio rifrattore (tipo galileiano) aperto in 2 parti nel senso della lunghezza per conoscerlo internamente.

2018-2019 – SCUOLA MEDIA VOLPI – CISTERNA DI LATINA

Scuola Media Volpi – Cisterna di Latina

CORSO DI ASTRONOMIA

Anno scolastico 2018-2019

PROGETTO

Il corso consiste in 5 lezioni, di cui:

– tre lezioni teoriche in aula;
– una lezione pratica dedicata al Sole (Giornata del Sole);
– una serata osservativa finale con telescopi.

Il programma di massima comprende:

– l’Universo: origine degli elementi, stelle, costellazioni, Zodiaco.
– La Terra: i molti “perché…?” delle stagioni astronomiche della Terra osservate sul Rotogeo.
– La Luna: la nascita, le maree, le eclissi, le fasi, il moto sincrono osservato sul Lunaorbiter.

Per l’APA-lan: Alida Giona alidagiona@libero.it 347 33 16 947

GIORNATA DEL SOLE: in data da definire

Osservazione diurna con telescopi.

Gli studenti potranno osservare (in sicurezza) il Sole con la guida di validi astrofili dell’Associazione Pontina di Astronomia – Latina-Anzio-Nettuno.

I genitori sono invitati a partecipare.

SERATA OSSERVATIVA DI FINE CORSO

Lezione di orientamento con le stelle: in data da definire

Lezione di orientamento tramite la Stella Polare ed il riconoscimento delle costellazioni più importanti che saranno illustrate dagli insegnanti APA-Lan.

Gli studenti potranno osservare, con i telescopi guidati dagli operatori APA-Lan, i corpi più importanti presenti nel cielo di quel periodo.

Al termine saranno distribuiti gli attestati di partecipazione.
In caso di maltempo la manifestazione sarà riprogrammata.

Ricordi della giornata del Sole

2017-2018 – SCUOLA MEDIA GIULIANO – Latina

CORSO DI ASTRONOMIA

Anno scolastico 2017-2018

PROGETTO

Il corso consiste in 5 lezioni, di cui:

– tre lezioni teoriche in aula;
– una lezione pratica dedicata al Sole (Giornata del Sole);
– una serata osservativa finale con telescopi.

Il programma di massima comprende:

– l’Universo: origine degli elementi, stelle, costellazioni, Zodiaco.
– La Terra: i molti “perché…?” delle stagioni astronomiche della Terra osservate sul Rotogeo.
– La Luna: la nascita, le maree, le eclissi, le fasi, il moto sincrono osservato sul Lunaorbiter.

Calendario del corso:

Prima lezione: ….

Giornata del Sole

Osservazione diurna con telescopi: ……

Gli studenti potranno osservare (in sicurezza) il Sole con la guida di validi astrofili dell’Associazione Pontina di Astronomia – Latina-Anzio-Nettuno.

I genitori sono invitati a partecipare.

Serata osservativa di fine corso

Lezione di orientamento con le stelle: ……

Lezione di orientamento tramite la Stella Polare ed il riconoscimento delle costellazioni più importanti che saranno illustrate dagli insegnanti APA-Lan.

Gli studenti potranno osservare, con i telescopi guidati dagli operatori APA-Lan, i corpi più importanti presenti nel cielo di quel periodo.

Al termine saranno distribuiti gli attestati di partecipazione.

Alida Giona alidagiona@libero.it cell: 347-3316947

Ricordi della Giornata del Sole