Articoli

2019-2020 – CORSO DI ASTRONOMIA PER I SOCI – APRILIA – CONFERENZA PRECORSO – GIOVEDÌ 10 OTTOBRE 2019 – 19:30 – AGR. CAMPO DEL FICO
Cielo Stellato
2019-2020 – CORSO DI ASTRONOMIA PER I SOCI – APRILIA

Lezione 5 – Giovedì 12 dicembre 2019 – 19:00

Agriturismo Campo del Fico

www.agriturismocampodelfico.com

Via Apriliana, 4 – Aprilia (Lt)

PROGETTO
Una conferenza precorso dal titolo:

ASTEROIDI: IL PERICOLO VIENE DAL CIELO

giovedì 10 ottobre 2019 – 19:00

relatore Domenico D’Amato

Il corso si svolge su dodici lezioni quindicinali a partire da giovedì 17 ottobre 2019, ore 19:00-20:30.
Calendario e programma delle lezioni

Lez. 1 – Giovedì 17 ottobre 2019 – 19:00
La Terra nella Sfera Celeste.

Lez 2 – Giovedì 31 ottobre 2019 – 19:00
I Movimenti della Terra.
L’Eclittica

Lez 3 – Giovedì 14 novembre 2019 – 19:00
Le Stagioni Astronomiche ed i moti millenari

Lez 4 – Giovedì 28 novembre 2019 – 19:00
Strumenti ottici. Stellarium, un planetario virtuale

Lez 5 – Giovedì 12 dicembre 2019 – 19:00
Il Tempo

Lez 6 – Giovedì 23 gennaio 2019 – 19:00
Il Big Bang e la Vita delle Stelle.

Lez 7 – Giovedì 6 febbraio 2019 – 19:00
Nascita del Sistema Solare, Il Sole

Lez 8 – Giovedì 20 febbraio 2019 – 19:00
Le leggi che regolano il moto dei pianeti.
I pianeti interni del Sistema Solare: Mercurio, Venere.

Lez 9 – Giovedì 5 marzo 2019 – 19:00
I pianeti esterni del Sistema Solare: Marte, Giove, Saturno e Urano

Lez 10 – Giovedì 19 marzo 2019 – 19:00
I corpi minori del sistema solare: Pianeti Nani, Plutoidi, Comete, Asteroidi e sciami meteoric

Lez 11 – Giovedì 2 aprile 2019 – 19:00
La Luna: Origini. Movimenti, maree ed eclissi.

Lez 12 – Giovedì 16 aprile 2019 – 19:00
Galassie e Profondo Cielo. Come si organizza una sessione osservativa.

Giovedì 23 aprile 2020 – 19:00 – Conferenza conclusiva del corso

Ogni lezione terminerà, tempo meteo permettendo, con una sessione pratica a cielo aperto, effettuata ad occhio nudo e col telescopio.

Sede:

Agriturismo Campo del Fico

www.agriturismocampodelfico.com

Via Apriliana, 4 – Aprilia (Lt)

Didatti: Domenico D’Amato, Paolo Federici, Antonio Francesco Piras,

Come iscriversi e costi:

Per partecipare occorre essere soci dell’Associazione Pontina di Astronomia – Latina-Anzio-Nettuno, la cui quota associativa è di € 35,00 l’anno, ridotto a € 20,00 per studenti, over 65 anni o componenti della stessa famiglia, ed un contributo di partecipazione di € 40,00.

L’iscrizione ed il pagamento del contributo verrà effettuata la sera di inizio delle lezioni.

Un ciclo di conferenze mensili a partire da giovedì 30 gennaio 2020 – 19:00 che approfondirà alcuni argomenti:

2020 – Conferenze di Primavera: L’Astronomia nel Tempo e tra i Popoli

Coloro che fossero interessati sono pregati di comunicare la loro disponibilità, via e-mail o messaggio di WhatsApp, a

Domenico D’Amato
cell: 339-8437009
e-mail: domdamato49@gmail.com

2019 – FESTA DELL’OSSERVATORIO: IL SOLSTIZIO D’ESTATE
Venerdì 21 giugno 2019 – 21:30
Osservatorio Astronomico APA
Pizzeria Prato di Coppola
Via del Lido km 4,200 – Latina

Festeggiamo il primo anno di attività dell’osservatorio APA con la prima apertura pubblica estiva!

Una conferenza divulgativa sul tema del solstizio, adatta anche ai più piccoli, permetterà ai presenti di chiarirsi i tanti dubbi che spesso ci portiamo appresso quando si parla di solstizi/equinozi… stagioni astronomiche insomma.

A seguire gli esperti astrofili dell’APA accompagneranno i presenti a spasso tra le più belle costellazioni estive tra mitologia e scienza.

Una schiera di telescopi + l’osservatorio saranno a disposizione dei presenti.

Per l’osservazione ai telescopi è previsto un contributo di 3 € – bambini e bambine sotto i 15 anni non pagano.

Info APA-lan: Andrea Alimenti andrea.alimenti@astronomiapontina.it 3496521625

2019 – QUELLE LUCI IN FONDO AL BUIO – LATINA

Domenica 30 Giugno 2019 – 21:30

Anfiteatro Chiesa San Luca

Viale Pierluigi da Palestrina,  Latina

PROGETTO

L’Associazione Quartieri Connessi organizza una rassegna di eventi estivi con intervento dell’APA-lan nella serata del 30/06. Il programma della serata prevede:
Ore 20:00 – Conferenza della BIS-Italia: “La realtà dello spazio
Ore 21:00 – Conversazioni e letture sullo spazio a 50 anni dall’allunaggio e…concerto dei “THE BACKSTREERS”.

Possibilità di cenare durante il concerto con le pietanze del chiosco bar.

Ore 22:00 – serata di astronomia “Quelle luci in mezzo al cielo: passeggiata tra le stelle” animata dall’APA-lan.

Spiegazione del cielo stellato e possibilità di osservazione ai telescopi.

Info APA-lan: Andrea Alimenti andrea.alimenti@astronomiapontina.it 349-6521625

 

2019 – LAGO DI PAOLA IN NOTTURNA

Sabato 22 giugno 2019 – 21:00

Waterlife Sabaudia

Via Casali di Paola, 6

Sabaudia (Lt)

PROGETTO

Waterlife Sabaudia, con la collaborazione dell’Associazione Pontina di Astronomia, organizza la traversata in notturna del lago di Paola su canoe canadesi.

Durante l’escursione ci fermeremo a riparo dalle luci artificiali per l’osservazione del cielo stellato mentre un esperto astrofilo dell’APA-lan guiderà il pubblico tra le più belle costellazioni estive.

Per info e prenotazione obbligatoria: 366 3877003 – 347 5839060

ATTENZIONE: I posti sono limitati, si consiglia quindi di affrettarsi a prenotare.
In mancanza di risposta alle chiamate, potete prenotare via messaggio WhatsApp

Info APA-lan: andrea.alimenti@astronomiapontina.it – 349-6521625

2012 – SERATE SOTTO LE STELLE – Pizzeria Prato di Coppola

FATTORIA PRATO DI COPPOLA

Via del Lido km. 4,200 – Latina

http://www.fattoriapratodicoppola.com/

Coord.: Lat.  41° 25′ 35”N      Long. 12° 53′ 04”

Venerdì 6 luglio 2012 – 21:30

Giovedì 26 luglio 2012 – 21:30

Giovedì 2 agosto 2012 – 21:30

Giovedì 23 agosto 2012 – 20:30

PROGETTO

La Pizzeria Fattoria Prato di Coppola e l’Associazione Pontina di Astyronomia – Latina-Anzio-Nettuno (APA-lan) durante l’Estate 2012 organizzano: 

SERATE SOTTO LE STELLE

sul campo antistante la pizzeria stessa, nelle seguenti date:

Le date:

Venerdì 6 luglio 2012 – 21:30
Giovedì 26 luglio 2012 – 21:30
Giovedì 2 agosto 2012 – 21:30
Giovedì 23 agosto 2012 – 20:30

Una serie di telescopi dell’Associazione saranno a disposizione del pubblico per osservare la Luna, Saturno e Marte.

Chiunque avesse un telescopio, è invitato ad usarlo con noi. 

2014 – SERATE SOTTO LE STELLE – Pizzeria Pizzamore – Anzio

PIZZERIA PIZZAMORE 

http://www.pizzamoreanzio.it/

Via Nettunense kim 36,500

Falasche – Anzio (Roma)

Venerdì 29 agosto 2014 – 21:00

La Notte del Sagittario

PROGETTO

Nell’ambito del ciclo di manifestazioni

SERATE SOTTO LE STELLE 2014 

La Pizzeria PIZZAMORE e l’ASSOCIAZIONE PONTINA DI ASTRONOMIA – Latina-Anzio-Nettuno (APA-lan) organizzano le seguenti serate astronomiche:

1) Venerdì 27 giugno 2014 – 21:30 – MARTE IL PIANETA ROSSO
2) Venerdì 11 luglio 2014 – 21:30 – LA LUNA DEGLI INNAMORATI
3) Venerdì 25 luglio 2014 – 21:30 – PIOGGIA DI FUOCO
4) Venerdì 29 agosto 2014 – 21:00 – LA NOTTE DEL SAGITTARIO

Ciascuna manifestazione è preceduta da una presentazione multimediale di circa 30 minuti con proiezione e commento di immagini e filmati.

Una serie di telescopi dell’Associazione saranno a disposizione del pubblico per osservare Luna e pianeti.

Chiunque avesse un telescopio, è invitato ad usarlo con noi.

Per chi desidera mangiare la pizza è consigliata la prenotazione: cell: 339-3006187, dicendo di essere del gruppo dell’Astronomia, in questo modo si avrà un trattamento particolare.   

Info: APA-lan – Domenico D’Amato 339-8437009

La Locandina
Locandina degli eventi

2013 – SERATE SOTTO LE STELLE – Pizzeria Pizzamore

PIZZERIA PIZZAMORE 

http://www.pizzamoreanzio.it/

Via Nettunense kim 36,500

Falasche – Anzio (Roma)

Venerdì 13 settembre 2013 – 21:00

Moon Watch 2013

PROGETTO

Nell’ambito del ciclo di manifestazioni

SERATE SOTTO LE STELLE 2013 

La Pizzeria PIZZAMORE e l’ASSOCIAZIONE PONTINA DI ASTRONOMIA – Latina-Anzio-Nettuno (APA-lan) organizzano le seguenti serate astronomiche:

1) Venerdì 12 luglio 2013 – 21:30 – CIELO D’ESTATE
2) Venerdì 23 agosto 2013 – 21:00 – LE MILLE FACCE DELLA LUNA
3) Venerdì 13 settembre 2013 – 21:00 – MOON WATCH 2013

Ciascuna manifestazione è preceduta da una presentazione multimediale di circa 30 minuti con proiezione e commento di immagini e filmati.

Una serie di telescopi dell’Associazione saranno a disposizione del pubblico per osservare Luna e pianeti.

Chiunque avesse un telescopio, è invitato ad usarlo con noi.

Per chi desidera mangiare la pizza è consigliata la prenotazione: cell: 339-3006187, dicendo di essere del gruppo dell’Astronomia, in questo modo si avrà un trattamento particolare.   

Info: APA-lan – Domenico D’Amato 339-8437009

La Locandina

Locandina degli eventi

APPUNTI DI ASTRONOMIA 2011-2012

Domenico D’Amato
Andrea Miccoli

INDICE

7 – LA PRECESSIONE EQUINOZIALE

LA PRECESSIONE

L’asse di rotazione di un corpo che gira intorno a se stesso, se soggetto ad azioni esterne, acquista un lento moto conico, detto di precessione.

Un esempio fisico che illustra la precessione è il movimento conico di una trottola quando posta in rotazione (vedi fig 7.1).

Fig 7.1 – Movimento conico di una trottola e della Terra (precessione)

Fig 7.1 – Movimento conico di una trottola e della Terra (precessione).

La Terra possiede un lento moto doppio-conico (precessione) per l’azione gravitazionale congiunta del Sole e della Luna.

Visto dal polo nord celeste, il movimento è in senso orario ed un giro è completato in circa 26.000 anni, durante i quali rimane costante l’inclinazione dell’asse terrestre rispetto all’eclittica, e varia soltanto la direzione in cielo.

A causa di tale moto il prolungamento dell’asse terrestre, che indica il polo nord celeste, traccia un cerchio di 23,5° di raggio intorno al polo nord dell’eclittica (vedi fig 7.2).

Fig 7.2 – Il moto di precessione dell’asse terrestre

Fig 7.2 – Il moto di precessione dell’asse terrestre.

Il movimento di precessione della Terra è il risultato, in primo luogo, dell’azione gravitazionale del Sole e della Luna sul rigonfiamento equatoriale del nostro pianeta.

Ricordiamo infatti che la Terra non è perfettamente sferica ma schiacciata ai poli e rigonfia allo equatore, a causa della rotazione intorno al proprio asse.

La Luna di per sé contribuisce inoltre ad una piccola oscillazione dell’asse terrestre, detta nutazione, che si combina con il moto conico di precessione. La frequenza di questa oscillazione secondaria è di circa 18 anni, corrispondente al Ciclo di Saros.

Tale ciclo è il periodo di tempo impiegato dalla Luna, dal Sole e dalla Terra per venirsi a trovare nuovamente nella stessa posizione reciproca.

La Luna, pur se così piccola in confronto al Sole, influisce parecchio sul nostro pianeta perché l’attrazione gravitazionale (F) fra due corpi è direttamente proporzionale al prodotto delle masse ed inversamente proporzionale al quadrato della distanza considerata

F=GMm/d2  (vedi fig 7.3).

Fig. 7.3 – Sistema planetario Terra-Luna

Fig. 7.3 – Sistema planetario Terra-Luna.

Il sistema planetario Terra-Luna va considerato come un sistema rigido, in cui esiste un baricentro comune, attorno cui ruota tutto il sistema: non è la Luna a girare intorno alla Terra ma è la Luna e la Terra che ruotano intorno al proprio baricentro comune (B in figura).

La precessione ha questo nome perché, a causa di questo moto, la fine di ogni anno solare precede di 20 minuti la fine dell’anno sidereo (o siderale).

Ricordiamo che l’anno siderale è il tempo impiegato dalla Terra per effettuare un giro completo di 360° intorno al Sole, riacquistando alla fine la stessa posizione rispetto alle stelle fisse.

LA PRECESSIONE EQUINOZIALE

La precessione equinoziale provoca principalmente tre effetti:

1 – Spostamento dei poli celesti;

2 – Sfasamento della posizione delle costellazioni rispetto al calendario;

3 – L’anno tropico risulta più corto di 20 minuti rispetto all’anno sidereo.

SPOSTAMENTO DEI POLI CELESTI

Il movimento doppio-conico dell’asse terrestre si traduce in una traiettoria circolare del polo nord celeste che compie un giro completo in circa 26.000 anni (25.800 per la precisione).

Il centro di rotazione della precessione tra le stelle è il polo nord dell’eclittica, situato nell’ansa della costellazione del Drago (vedi fig 7.4).

Fig 7.4 – Lo spostamento del polo nord celeste per effetto della precessione

Fig 7.4 – Lo spostamento del polo nord celeste per effetto della precessione.

La stella Polare è l’astro che si trova maggiormente vicino al punto preciso, in cui è proiettato il prolungamento dell’asse terrestre, discostandosene poco più di 40 primi d’arco di distanza (poco più di un diametro lunare in ampiezza).

Con il trascorrere degli anni, l’astro di riferimento per il polo nord celeste sarà però diverso: tra13.000 anni la stella di riferimento sarà Vega nella costellazione della LIRA.

La mappa illustrata in figura ne mostra il percorso fra le costellazioni.

SFASAMENTO DELLE COSTELLAZIONI

Il piano dell’orbita della Terra ed il piano dell’eclittica sono la stessa cosa. L’orbita della Terra ha la forma di una ellisse e quindi anche l’ellisse giace sul piano dell’eclittica.

Questa ellisse è tagliata a metà da una linea (la linea dei nodi) che passa attraverso il Sole.

Come già detto, questa linea è generata dall’intersezione fra il piano dell’orbita ed il piano dello equatore (terrestre o celeste, è lo stesso piano). Quindi il piano dell’equatore sta metà al di sopra del piano dell’orbita e metà al disotto dello stesso piano. 

Questa linea d’intersezione (la linea dei nodi), se vista dal polo nord celeste, ruota in senso orario (52” all’anno) anno dopo anno, ) per il movimento (doppio-conico) di precessione dell’asse della Terra.

Fa parte della linea dei nodi il Nodo Ascendente, cioè il Punto Gamma, che è il “punto” più importante del cielo, in quanto rappresenta l’origine delle coordinate celesti.

Ovviamente, se il Punto Gamma si muove e tutte le stelle del cielo rimangono ferme, succederà che anno dopo anno, ogni stella avrà, rispetto alla Terra, una posizione differente.

Questo movimento si traduce in una variazione delle coordinate degli astri, della posizione delle costellazioni e, in definitiva, del calendario. Vediamo perché.

Dobbiamo immaginare il meccanismo che produce il nostro calendario come una raggiera rigida, composta di 12 raggi e posizionata sull’orbita della terra mentre la Terra gira (Sole al centro).

Ogni spazio fra due raggi rappresenta il percorso della Terra in un mese e delimita una porzione di cielo.

A causa della precessione, la raggiera si muove rispetto alle stelle e con essa si sposta il punto Gamma (21 marzo).

Ne risulta che pian piano le costellazioni zodiacali si spostano rispetto ai mesi del calendario.

Esempio pratico: 2000 anni fa il Punto Gamma si trovava nella costellazione dell’Ariete (le corna di quest’animale hanno la forma della lettera greca Gamma, da cui Punto Gamma o anche Punto Ariete).

Per 2000 anni il Punto Gamma si è spostato di 52” l’anno. In duemila anni lo spostamento totale è stato di circa 30° (52” x 2000 = 104.000” ˜ 1734’ ˜ 30°), cioè 1/12-mo di 360°, che è pari a 1/12-mo di un anno, cioè un mese: per cui oggi il Punto Gamma si trova nella costellazione dei Pesci e non più nella costellazione dell’Ariete, da cui dista circa un mese.

Possiamo affermare che le costellazioni che si vedevano in un certo mese (e in un certo modo, per es. il Sole) 2000 anni fa, oggi non si vedono più in quello stesso mese ma nel mese successivo (vedi fig. 7.5).

 

Fig. 7.5 – Lo sfasamento delle costellazioni

Fig. 7.5 – Lo sfasamento delle costellazioni.

ANNO TROPICO E ANNO SIDERALE

La Terra compie un giro completo di 360° intorno al Sole, trovandosi nella stessa posizione rispetto alle stesse fi sse, in un anno sidereo (o siderale) che equivale a 365g 6h 9min. Invece, il tempo impiegato dal nostro pianeta per percorrere un giro sull’orbita, da un equinozio di primavera al successivo equinozio di primavera (anno tropico), è di 365g 5h 49min, che normalmente arrotondiamo a
365g e 6h.

Ne risulta che l’anno tropico è 20 minuti più corto di quello sidereo.

La figura seguente illustra la diversa posizione della Terra alla fi ne di ogni anno tropico.

Si noti come questa posizione, che sull’eclittica corrisponde al Punto Gamma, si muova (in senso orario) ogni anno incontro alla Terra, che arriva in senso antiorario, favorendo così la chiusura in anticipo dell’anno tropico, che quindi “precede” la fi ne dell’anno sidereo, da cui il termine “precessione” (vedi fi g. 7.6).

Fig 7.6 – L’anno tropico sull’orbita

Fig 7.6 – L’anno tropico sull’orbita.

La differenza potrebbe sembrare trascurabile ma, col passare degli anni, l’anticipo accumulato avrebbe prodotto degli errori tali che, se non corretti, non ci sarebbe più stata corrispondenza tra calendario e stagioni: vale a dire che avremmo il Natale in piena estate ed il ferragosto con la neve.

INDICE

ACQUARIO 

LA COSTELLAZIONE

L’Acquario (in latino Aquarius, sigla Aqr), è una costellazione zodiacale estiva e culmina a mezzanotte alla fine di agosto.

Il Sole entra in questa costellazione il 17 febbraio e vi esce il 11 marzo, per un totale di 23 giorni di permanenza.

Le coordinate del punto centrale sono: 22h 20 min di Ascensione Retta (AR) e -10° di declinazione (delta).
Vedi Tavole ITavola VI.

LE STELLE

La parte centrale della costellazione forma un’asterismo a forma di grossa “Y”.

La figura è delineata dalle stelle gamma, eta, pi, con zeta al centro.

Prende il nome anche di Brocca dell’Acqua. 

GLI OGGETTI CELESTI

– M2 è un ammasso globulare di magnitudine m=6,5, posto ad una distanza di circa 50.000 a.l.

costellazione dell'Acquario

L’asterismo della costellazione dell’Acquario

L'Acquario visto da Hevelius

L’Acquario visto da Hevelius

IL MITO

Il mito, è probabilmente d’origine egizia a simboleggiare il fiume Nilo, rappresenta questa costellazione come un giovane che versa acqua da una brocca.

Tale giovane (per i greci) è impersonato da Ganimede, il bellissimo figlio del re Troo, da cui Troia ha preso il nome.

Zeus (Giove) si invaghì del giovane e lo fece rapire da un’aquila, mentre pascolava le greggi del padre sulle pendici del monte Ida, per averlo come coppiere dell’Olimpo.

Era (Giunone), moglie di Zeus, per gelosia fece ricadere il suo odio sulla stirpe troiana.

VOLVELLA

Volvella

Volvella

Un modellino di origine antica: la fase, l’età e la costellazione in cui si trova la Luna; conoscendone solo una delle tre, con questo modellino si possono conoscere anche le altre due.   

LE STELLE SONO TANTE …

Carissimi amici ciechi ed ipovedenti,

In questo mese di febbraio parleremo ancora di stelle ma con riferimenti pratici alle stelle che brillano nel nostro cielo notturno.

Le hanno contate, sono in tutto circa 6000 quelle che si vedono in ambedue gli emisferi, quindi una persona può vederne al massimo 3000.

Ciò è possibile solo in un cielo perfettamente buio, privo di nuvole o foschia e senza la piaga dell’inquinamento atmosferico e luminoso che sporca i nostri cieli.

Da un centro cittadino molto illuminato, come Latina, è difficile vederne più di due/tre in piena notte; appena si esce dal centro se ne possono vedere alcune decine; si arriva alle centinaia oppure migliaia di stelle se osserviamo il cielo dalle campagne e sulle montagne vicine ma lontano dai centri abitati.

Ci sono stelle più luminose e stelle meno luminose, ma tutte sono dei puntini microscopici, talmente piccoli che non hanno superficie.

Quelle più luminose sembrano più grandi delle altre ma sono soltanto più luminose e la maggiore intensità di luce le fa apparire -ai nostri occhi ed al nostro cervello- anche più grandi.

La più luminosa di quelle che vediamo è anche la più vicina: è Sirio.

Qualche ipovedente può vederla in questo mese di febbraio ogni sera intorno alle 21.00 guardando a sud in direzione del braccio tenuto a mezza altezza.

Se poi alza il braccio molto di più fino ad arrivare vicino alla verticale incontrerà un corpo ancora più luminoso che non è una stella ma è il pianeta Giove.

Anche questo è un puntino ma non è tremolante perché è un pianeta.

Sirio è la stella più luminosa della costellazione del Cane Maggiore e un po’ a sinistra c’è la stella Procione che è la più luminosa del Cane Minore.

Questi sono i due cani di Orione e rappresentano la famosa canicola che abbiamo conosciuto a giugno, qui il Sole si trova in piena estate quando fa caldo.

Queste stelle le vediamo adesso perché è inverno ed il Sole si trova dall’altra parte del cielo.

Si dice così anche se sappiamo che non è il Sole che si muove ma è la Terra.

Abbiamo detto che Sirio è la stella più vicina di quelle che vediamo nel nostro cielo.

Vicina…quanto?  8 Anni Luce.

Che cosa è un Anno Luce?

E’ la distanza che la luce percorre in un anno viaggiando alla velocità di 300.000 km al secondo.

In pratica sono quasi 10 mila miliardi di km che la luce percorre in un anno.

Tutte le stelle che noi vediamo in cielo distano tra gli 8 ed i 2000 anni luce e sono le più vicine fra tutte quelle della nostra galassia che in totale ne conta circa 250 miliardi (miliardo più miliardo meno….) e di queste, le più lontane si trovano a circa 100.000 anni luce di distanza.

La galassia a noi più vicina è Andromeda che dista soltanto 2 milioni di anni luce.

Nelle serate più buie e con il cielo pulito (per esempio dopo un grosso acquazzone) Andromeda si può anche intravedere ad occhio nudo.

Ciò che noi vediamo ora è Andromeda così com’era 2 milioni di anni fa.

Anche le stelle che vediamo adesso “in diretta” erano così quando questa luce partì da loro cioè 10-100-1000 anni fa, a seconda che si trovino da noi a 10-100-1000 anni luce di distanza.

Nel frattempo potrebbero essere già morte e noi le vediamo belle, vive e..vegete!

Anche la nostra luce viaggia nell’universo, ma non arriva molto lontano perché la Terra non è un Sole.

Ma, per una volta, lasciamoci andare ad una considerazione assolutamente fantasiosa ed immaginiamo che possa esistere la possibilità di catturare questa flebile luce della Terra anche a distanze stellari.

Cosa vedrebbero quei telescopi?

Da un pianeta che dista 100 anni luce da noi, si vedrebbe la Terra così com’era 100 anni fa durante la prima guerra mondiale.

Da un pianeta lontano 2000 anni luce, si dovrebbe vedere un giovincello di nome Gesù mentre cammina per strada con la mamma.

Da un pianeta distante 5000 anni luce, guardando in Egitto si vedrebbero tante persone come formiche che stanno lavorando per la costruzione della piramide di Cheope.

Guardando il cielo con gli occhi della mente è bello pensare che lassù, chissà dove, forse proprio qualcuno di quei puntini luminosi potrebbe essere un Sole con un pianeta abitato come la Terra.

E che tipo di vita potrebbe esserci? Che tipo di abitanti?

Tutte le stelle vicine, diciamo fino a 500 anni luce di distanza, vengono continuamente monitorate dalla Terra per cercare di capire se hanno oppure no, qualche pianeta abitabile.

E se pure si trovasse un pianeta abitabile (con atmosfera, ossigeno, acqua, ecc.) sarebbe ancora più difficile capire se tecnologicamente i suoi abitanti (qualora ce ne fossero) avrebbero i mezzi per ricevere i nostri messaggi.

 Pensate che la Terra che ha un’età di 5 miliardi di anni è in grado di ricevere ed inviare questi messaggi da meno di cento anni.

Le stelle non sono tutte dello stesso colore, la maggior parte sono bianche perché giovani (milioni o miliardi di anni) e calde (10/20.000 gradi in superficie) come Sirio, Vega che è la più luminosa del cielo estivo, ma ce ne sono di gialle che sono meno calde (6000 gradi) come il nostro Sole, la più conosciuta di queste è Arturo che è la più luminosa della costellazione del Bovaro.

Il nome di questa costellazione è anche Bootes che significa “guardiano dei buoi” che erano le 7 stelle dell’orsa maggiore.

I 7 buoi in latino erano i septem triones, da cui è derivato il termine settentrione.

Questa stella passa quasi sulle nostre teste nelle serate di giugno-luglio.

Qualche anno fa, avevo ideato e costruito un tipo di astrolabio con cui una persona cieca poteva sapere, in qualunque ora e giorno dell’anno, il nome delle costellazioni con relative stelle più brillanti che passavano sulla sua testa, cioè allo Zenit.

Per questo lo avevo chiamato “astrolabio zenitale”.

Con l’avvento dei tablet, smart-phone ecc, questo strumento non ha più motivo di esistere.

Ma non so se a queste App hanno dato la voce oppure no.

Le stelle rosse sono le più fredde (3/4000 gradi) sono le giganti o supergiganti rosse come l’immensa Antares di cui abbiamo già parlato (anti-ares nemica di Marte) che è il cuore dello Scorpione e si vede d’estate; ma anche Betelgeuse: il braccio destro di Orione che vediamo adesso in inverno come Aldebaran che rappresenta l’occhio destro del Toro.

Queste rosse sono stelle ormai prossime alla fine.

Potrebbero esplodere da un momento all’altro il ché significa fra migliaia o milioni di anni.

Quelle più vicine, quando esploderanno, potranno causare parecchi guai alla Terra a causa dell’enorme energia sprigionata.

Ogni stella fa parte di una costellazione.

Ognuna delle stelle più luminose, e perciò più conosciute, ha un suo nome già dai tempi antichi.

Le stelle che hanno il nome proprio sono poco più di 200.

Oltre ai nomi, tutte le stelle sono indicate con le lettere dell’alfabeto greco dove l’alfa è sempre la più luminosa, poi viene la beta, la gamma e così via mano a mano che diminuisce la luminosità.

Ci sono in tutto il cielo 88 costellazioni.

Alcune vecchie e note da migliaia di anni, altre invece, scoperte durante l’esplorazione dei mari meridionali nel periodo medievale, altre ancora create nel secolo scorso dall’Unione Astronomica Internazionale sulle “ceneri” di quelle cancellate per vari motivi come la costellazione di Antinoo dedicata al pupillo dell’imperatore Adriano.

Tutte hanno nomi di cose, animali o strumenti, ma pochissime hanno la forma più o meno simile allo strumento o animale di cui portano il nome.

Le più somiglianti sono: lo scorpione (visibile in estate), il leone (visibile in questo periodo), il cigno (in estate), il drago (visibile sempre perché circumpolare) e poche altre.

Circumpolare vuol dire che gira intorno alla stella polare durante l’arco delle 24 ore senza mai scendere sotto l’orizzonte, quindi è una costellazione che non tramonta mai.

La porzione di cielo circumpolare è tanto maggiore quanto più ci avviciniamo al Polo Nord o Sud della terra e tanto minore quanto più ci avviciniamo all’equatore.

Chi sta all’equatore non vede stelle circumpolari, chi sta al Polo Nord o Sud vede solo stelle circumpolari.

Per far capire con poche parole un concetto così difficile qual è la rotazione del cielo, del Sole e della Luna come si vedono dalle varie latitudini della Terra, ho costruito una sfera celeste impiegando un grande lampione da giardino.

L’ho preso trasparente perché sapevo che sarebbe servito molto anche per i vedenti ma il diametro di 40 cm era per permettere ai ciechi di entrare dentro con le mani e scoprire come gira la volta celeste, vedere la stella polare che sta ferma, conoscere le varie forme e dimensioni delle costellazioni dello Zodiaco, l’equatore celeste, l’eclittica con il Sole, la Luna, ecc …

Può essere regolata in modo da rappresentare il cielo che si vede da qualunque latitudine della Terra tra l’equatore ed il polo nord, in qualunque momento dell’anno.

Può ruotare a mano o grazie ad un piccolo motorino a batteria.

Non ci sono tutte costellazioni del cielo ma ci sono tutte e 13 le costellazioni dello Zodiaco.

Ovviamente mancano le costellazioni meridionali dove c’è l’apertura che ho dovuto lasciare per le braccia.

Per disegnare in rilievo le costellazioni e le stelle ho usato una colla al piombo che usano i vetrai, con un beccuccio sottilissimo di 1 mm.

Visto che mi trovo, fatemi dire anche l’ultima idea che ho realizzato meno di un mese fa.

Finalmente ho trovato su Internet -dopo tanto tempo- un bel mappamondo lunare di 26 cm di diametro, con tutti i mari, i monti ed i crateri fedelmente e dettagliatamente riprodotti in stampa fotografica, dai più grandi ai più piccoli, in tutto, almeno un migliaio: bellissimo a vedersi ma che ci azzeccava con i ciechi?

Cosa dovevo fare per renderlo fruibile ai ciechi?

Ho rifatto uno per uno, tutti -ma proprio tutti- i mari, i monti ed i crateri in rilievo, fedelmente, con la colla al piombo che ho detto prima.

E’ venuta fuori un’opera davvero straordinaria, dal sapore antico.

Ho messo un numeretto in braille nei crateri, mari e monti più importanti ed anche nei luoghi dei vari allunaggi delle missioni Apollo.

Sulla base in legno del mappamondo ci sarà la legenda in braille (un grazie all’instancabile Lucia Merola) con le spiegazioni relative a ciascun numeretto.

Sono certo che anche questo strumento sarà una fonte di intense emozioni per gli appassionati di astronomia e per tutti i sognatori amanti della Luna.

Quest’anno 2014 spero sia possibile organizzare qui a Latina il seminario di astronomia subito dopo la fine del campionato mondiale di calcio, cioè nella seconda metà del mese di luglio.

Sarà un seminario di una settimana per otto persone che saranno tutte non vedenti o tutte ipovedenti per ovvi motivi di omogeneità didattica.

Ovviamente, se si farà, vi comunicherò tutto quello che potrà essere di interesse per gli eventuali partecipanti.

Noi dell’Associazione Pontina di Astronomia ci stiamo già attivando in questa direzione e ce la metteremo tutta per cercare ed ottenere qualche collaborazione.

Se volete avere qualche idea di ciò che abbiamo fatto con i ciechi negli anni passati date uno sguardo al link qui sotto.

Scusatemi se mi sono lasciato andare a qualche digressione tecnica un po’ eccessiva.

A tutti un caro saluto,

Andrea Miccoli.

2015-2016 – INCONTRI DI ASTRONOMIA – COMUNITA’ RAGGIO DI SOLE

Logo Comunità Raggio di Sole

COMUNITA’ RAGGIO DI SOLE – APRILIA

Via Aldo Moro – Aprilia

http://www.agphaonlus.it/Comunitaraggiodisole.htm

Martedì 14 giugno 2016 – 09:30

L’Associazione Pontina di Astronomia -Latina-Anzio-Nettuno è impegnata a diffondere la cultura scientifica nelle scuole o al pubblico in generale, non tralasciando coloro che sono meno fortunati.

Molte sono le attività,oramai consolidate, nel proporre corsi di astronomia ai non vedenti, o addirittura ai sordo-ciechi.

Abbiamo modificato degli strumenti per permettere ai disabili in carrozzina di poter osservare al telescopio senza doversi alzare.

Volendo impegnare i ragazzi della Comunità Raggio di Sole di Aprilia, abbiamo proposto una seri di incontri con i frequentatori del centro.

Gli incontri si svolgono con cadenza quindicinale.

Il programma è così previsto:

1) giovedì 7 aprile 2016 – 09:30 – Un Viaggio nello Spazio.

2) lunedì 18 aprile 2016 – 09:30 – I movimenti della Terra e le stagioni

3) lunedì 2 maggio 2016 – 09:30 – Orientamento con il Sole e le Stelle

4) lunedì 16 maggio 2016 – 09:30 – La Luna e le Fasi Lunari

5) lunedì 30 maggio 2016 -09:30 – Le Comete e le Stelle Cadenti 

6) lunedì 13 giugno 2016 – 09:30 – Il Sole

Info: Domenico D’Amato 339-8437009 domdamato49@gmail.com

2016 – IL CIELO SULLE TERRAZZE

Locandina Terrazze

Sabato 9 luglio 2016 – 21.00

Pizzeria Le Terrazze

Via Sicilia snc – Sezze Scalo (LT) 

Coord.: N 41°30’03”  –  E 013°02’01”

PROGETTO

Il ristorante pizzeria Le Terrazze e l’Associazione Pontina di Astronomia – Latina-Anzio-Nettuno presentano:

IL CIELO SULLE TERRAZZE
Sabato 9 luglio 2016 – ore 21.00

Una serata alla scoperta della cucina e del cielo di Sezze.

Verranno installati alcuni telescopi che permetteranno ai presenti di godere delle bellezze dell’Universo.

Vedremo attraverso gli oculari degli strumenti la bellissima Luna, gli affascinanti pianeti Saturno, Giove.

Un conduttore guiderà il pubblico attraverso i segreti del firmamento.

È gradita la prenotazione al numero 0773-876614

Locandina 

Locandina Terrazze

 

2016 – CERRETO SOTTO LE STELLE

Logo Contrada Cerreto

Martedì 12 luglio 2016 – 20:30

Calanche di San Nicola – Sonnino (Lt)

coord: 41°24’44” N ; 13°17’25”E

PROGETTO

L’Associazione Contrada Cerreto organizza una serata astronomica che si terrà il giorno 12 Luglio 2016 (martedì) dalle ore 20,30 presso il sito naturalistico Calanche di San Nicola.

Sarà una serata in cui scienza e poesia si fonderanno insieme per regalarci emozioni indimenticabili che vivremo sotto l’incanto del cielo stellato. Saremo in compagnia degli esperti astrofili dell’Associazione Pontina di Astronomia che, grazie ai loro telescopi ed alla profonda conoscenza del cielo, ci faranno sognare ad occhi aperti accompagnandoci in un volo bellissimo fra le stelle e le costellazioni più famose e più belle del cielo estivo.

Ci sarà un grande schermo dove sarà possibile osservare le immagini dei telescopi. In particolare: una splendida Luna di Primo Quarto con i numerosi crateri tutti in dettaglio, il pianeta Marte e poi Saturno con gli anelli, Giove con i suoi 4 satelliti, ed anche stelle, galassie e nebulose.

Ingresso gratuito, previa prenotazione. E’ gradita un’offerta spontanea per il sostentamento dell’Associazione Contrada Cerreto al fine di creare altri eventi simili a questo.

Per coloro che ne ravvisano la necessità, cena al sacco a loro carico.

Si può prenotare entro -e non oltre- il 7 luglio 2016.

E’ opportuno portare con sé indumenti pesanti per far fronte al possibile abbassamento della temperatura ed all’umidità serale.

Si parcheggia a circa 700 metri dal sito e si verrà accompagnati a piedi dal personale preposto, pertanto è importante trovarsi al parcheggio entro l’ora indicata (20.30).

In caso di avverse condizioni meteo l’evento sarà annullato.

Info e prenotazioni: Alessandro 327.3571390 – Armando 349.3200691 – Filiberto 320.6274930

2016 – SERATE SOTTO LE STELLE

Logo Prato di Coppola

FATTORIA PRATO DI COPPOLA

Via del Lido km. 4,200 – Latina

http://www.fattoriapratodicoppola.com/

Coord.: Lat.  41° 25′ 35”N      Long. 12° 53′ 04”

Venerdì 29 luglio 2016 – 21:30

Tra Mito e Costellazioni

PROGETTO

La Pizzeria Fattoria Prato di Coppola e l’Associazione Pontina di Astronomia – Latina-Anzio-Nettuno (APA-lan) durante l’Estate 2016 organizzano: 

SERATE SOTTO LE STELLE

sul campo antistante la pizzeria stessa, nelle seguenti date:

Programma:

Venerdì 29 luglio 2016 – 21:30 – Tra Mito e Costellazioni

Una serie di telescopi dell’Associazione saranno a disposizione del pubblico per osservare la Luna, Saturno e Marte.

Chiunque avesse un telescopio, è invitato ad usarlo con noi. 

2016 – BIRRA SOTTO LE STELLE

Logo Ninkasi Beer Shop Latina

Logo Ninkasi Beer Shop Latina

Giovedì 14 luglio 2016 – 21:30
Ninkasi Beer-shop
Via Carturan 19
Latina (Lt)

PROGETTO

Logo birreria Ninkasi

La Birreria NinKasi Beer-Shop e l’Associazione Pontina di Astronomia – Latina-Anzio-Nettuno (APA-lan) organizzano un evento per trascorrere una piacevole serata astronomica osservando Marte, Saturno e la Luna al telescopio e degustando le più esclusive birre artigianali e internazionali presenti sul mercato, non mancate a questo evento organizzato dal Ninkasi Beer-shop di Latina.

È consigliata la prenotazione al: 377 187 6980.
Info: Andrea Alimenti 349 65 21 625

2015 – CALICI DI LUNA NELLA NOTTE DELLE STELLE 

Logo Cantina Luna del Casale

sabato  8 agosto 2015 – 19:30

Az. Agricola “La Luna del Casale” 

Via Torre di Presciano, 11 – Lanuvio (Rm)

www.lalunadelcasale.it 

Lat.41°38’16”N Long.12°43’33”E

Il Progetto

Vi aspettiamo per una serata da trascorrere insieme a LANUVIO (RM) presso l’azienda agricola bio LA LUNA DEL CASALE

www.lalunadelcasale.it.

Lat.41°38’16”N Long.12°43’33”E

Alla serata interverranno anche i nostri amici dell’ASSOCIAZIONE PONTINA DI ASTRONOMIA – APA LAN che, “armati” dei loro telescopi, ci guideranno all’ osservazione dei pianeti e delle stelle.

Non mancheranno altre sorprese che vi sveleremo piu’ avanti…  

I posti sono LIMITATI e la prenotazione è OBBLIGATORIA all’indirizzo email:  burroebollicine@gmail.com  

2016 – CIELO NOTTURNO SUI MONTI LEPINI

Logo CAI

Escursione Notturno con il CAI
al Monte Trinità

ATTENZIONE Manifestazione anticipata a

Sabato 30 luglio 2016

Domenica 31 luglio 2016

Latina

ATTENZIONE Manifestazione anticipata a

Sabato 30 luglio 2016

Le prenotazioni si accettano sino a venerdì 29 luglio 2016.

La Locandina

Locandina

2016 – MOON WATCH PARTY 

Luna

Terra Matta – Campoleone –

11 Settembre 2016

PROGETTO

L’Associazione Pontina di Astronomia aderendo all’iniziativa di Moon Watch Party 2016 nazionale, organizza una serata dedicata all’osservazione della Luna nella splendida cornice fornita da Terramatta a Campoleone.

Una serie di telescopi saranno a disposizione del pubblico per l’osservazione della Luna e di quanto altro il cielo permette di osservare.

Una carrellata sulle costellazioni completerà la manifestazione.

Ingresso € 6,00 per i soci dell’Associazione Culturale Golia

Per chi si iscrive online, un drink in omaggio.

Disponibile corner food & beverage!

Info

Terra Matta

Logo Terra Matta

info@terramatta.it FB: www.facebook.com/terramattapage
www.terramatta.it TEL: +39 06 9278061 cell: +39 366 1515982

Associazione Pontina di Astronomia -lan

domdamato49@gmail.com 339-8437009

2016 – POESIA SOTTO LE STELLE 

MAD

Venerdì 9 settembre 2016 – 21:00

Museo arte diffusa MADXI 

Via Carrara 12/A – Latina (Lt)

PROGETTO

Un evento imperdibile tra poesia ed astronomia. 

Nello spazio culturale gestito dal Consigliere comunale Fabio D’Achille sarà possibile passare una piacevole serata sotto il cielo stellato ascoltando alcune poesie di autori locali e gustarsi la visione della Luna ed altri oggetti celesti tramite i telescopi dell’APA.

A seguire uno speaker APA vi accompagnerà attraverso le più belle costellazione di fine estate.

Se le condizioni meteo non saranno favorevoli l’intera manifestazione si svolgerà all’interno con presentazioni multimediali.

Ingresso libero

Info: Andrea Alimenti 349 65 21 625 andreaalimenti@libero.it

2016 – MERCATO PIAZZA DEL POPOLO – LATINA 

Piazza del Popolo Latina

Domenica 2 ottobre 2016

MERCATO DELLA MEMORIA

Domenica 2 ottobre 2016 

PROGETTO

L’Associazione Pontina di Astronomia sarà presente dalla mattina fino a sera con i suoi telescopi e strumenti didattici.

Di giorno sarà possibile osservare il Sole, il pianeta Venere, nonché partecipare ad interessanti dimostrazioni didattiche realizzate tramite gli strumenti normalmente impiegati nelle scuole e nei corsi di astronomia.

Tra i vari telescopi uno sarà completamente a disposizione dei disabili motori in sedia a rotelle.
Info: Andrea Alimenti andreaalimenti@libero.it

INDICE

TRIANGOLO ESTIVO

Il Triangolo Estivo è un asterismo a forma di un triangolo isoscele che si ottiene unendo con una linea immaginaria le tre stelle che si stagliano sulla nostra testa: Deneb nella costellazione del Cigno, Vega nella costellazione della Lira ed Altair nella costellazione dell’Aquila.

Queste tre stelle formano un triangolo isoscele molto utile per orientarci in cielo.

È uno degli asterismi usato per trovare la Stella Polare e quindi il nord. Infatti, ribaltando il vertice del triangolo, indicato dalla stella Altair, si arriva in una zona povera di stelle; l’unica che risalta, anche se non particolarmente brillante, è la Stella Polare, ossia il Polo Nord Celeste.

TRIANGOLO ESTIVO

 

INDICE

TRIANGOLO INVERNALE

Il Triangolo Invernale è un asterismo che domina il cielo serale invernale alle nostre latitudini.

La figura è formata da Sirio nel Cane Maggiore, Procione nel Cane Minore e Betelgeuse in Orione.

TRIANGOLO INVERNALE

 

INDICE

TRIANGOLO DI PRIMAVERA

Il Triangolo di Primavera è un asterismo che domina il cielo serale primaverile alle nostre latitudini.

La figura è formata da Arturo in Bootes, Spica nella Vergine e Denebola nel Leone.

 triangolo primavera

INDICE

VELA: LA FALSA CROCE

La Falsa Croce è un asterismo che identifica la figura a forma di croce formata dalle stelle delta e kappa Vel ed epsilon e iota Car.

È simile alla Croce del Sud ma rispetto alla vera è più grande, più regolare e meno luminosa.

VELA: LA FALSA CROCE

 

2017 – ECOSTELLAZIONI

locandina

Giovedì 1 giugno 2017 

Casa Mattia

Via Nettuno, 200

Cisterna di Latina

Manifestazione astronomica a Cisterna di Latina, presso Casa Mattia.

Locandina

locandina

2017 – BIRRA SOTTO LE STELLE

Logo Ninkasi Beer Shop Latina

Logo Ninkasi Beer Shop Latina

Venerdì 7 luglio 2017 – 22:00
Ninkasi Beer-shop
Via Carturan 19
Latina (Lt)

PROGETTO

La Birreria NinKasi Beer-Shop e l’Associazione Pontina di Astronomia – Latina-Anzio-Nettuno (APA-lan) organizzano

un evento per trascorrere una piacevole serata astronomica osservando Giove, Saturno e la Luna al telescopio e degustando le più esclusive birre artigianali e internazionali presenti sul mercato, non mancate a questo evento organizzato dal Ninkasi Beer-shop di Latina.

È consigliata la prenotazione al: 377 187 6980.
Info: Andrea Alimenti 349 65 21 625

2017-2018 CORSO DI ASTRONOMIA PER I SOCI – LATINA

FATTORIA PRATO DI COPPOLA

Via del Lido km. 4,200 – Latina

http://www.fattoriapratodicoppola.com/

Conferenza di fine corso: mercoledì 18 aprile 2018 – 19:00

PROGETTO

I MERCOLEDI’ DELL’ASTRONOMIA

L’iscrizione al corso è effettuata in sede la stessa sera d’inizio.

Il corso è aperto a tutti i soci dell’Associazione Pontina di Astronomia – Latina-Anzio-Nettuno (APA-lan) la cui iscrizione è di 35 euro/anno ridotti a soli 20 euro per gli studenti, per gli over 65 anni e per i componenti di uno stesso gruppo familiare.

Le lezioni avranno luogo a mercoledì alterni, dalle 18:30 alle 20:00. Ogni volta che il cielo lo permetterà la lezione terminerà  fuori per il riconoscimento delle costellazioni più importanti e con osservazioni al telescopio.

ATTENZIONE: Il programma sottostante è indicativo e può essere variato dall’insegnante del corso a seconda delle necessità.

Programma e calendario delle lezioni

1 – 25 ottobre 2017 – 18:30-20:00

La sfera celeste: come si identifica.  La stella Polare.
    

2 – 8 novembre 2017  – 18:30-20:00 – La volta celeste: Equatore, eclittica e zodiaco.
      

3 – 22 novembre 2017 – 18:30-20:00 – Le mappe celesti. Sistemi di coordinate. Astrolabi e planetari.
      

4 – 6 dicembre 2017 – 18:30-20:00 – Strumentazione e telescopi. Inquinamento luminoso.
      

5 – 13 dicembre 2017 – 18:30-20:00 – Le stagioni astronomiche.  
      

6 – 17 gennaio 2018 – 18:30-20:00 – La nascita del sistema solare. I pianeti interni.
     

7 – 31 gennaio 2018 – 18:30-20:00 – I pianeti esterni.

8 – 14 febbraio 2018  – 18:30-20:00 – Il sole e gli oggetti minori del sistema solare.     

9 – 28 febbraio 2018  – 18:30-20:00 – La Luna.
     
10 -14 marzo 2018 – 18:30-20:00 – Evoluzione stellare.
      

11 – 28 marzo 2018  – 18:30-20:00 – Le costellazioni.
      

12 – 11 aprile 2018 – 18:30-20:00 – I movimenti millenari della terra- la precessione degli equinozi.
     

Conferenza finale – 18 aprile 2018 – 19:00

      Serata Osservativa di Fine Corso.

Docenti: Alida Giona, Andrea Alimenti, Andrea Miccoli, Domenico D’Amato,

Info:

Alida Giona    alidagiona@libero.it      cell 347 33 16 947   

Andrea Miccoli  andmicco@libero.it        cell 347 57 75 180 

Domenico D’Amato  domdamato49@gmail.com    cell 339 84 37 009               

2017-2018 – CORSO DI ASTRONOMIA PER I SOCI – APRILIA
 

Lezione 12 –  giovedì  12 aprile 2018 – 18:30

Agriturismo Campo del Fico

www.agriturismocampodelfico.com

Via Apriliana, 4 – Aprilia (Lt) 

PROGETTO

Una conferenza precorso dal titolo:

Cassini, Storia di una Grande Avventura

giovedì 19 ottobre 2017 – 18:30

relatore Domenico D’Amato

Il corso si svolge su  dodici lezioni quindicinali a partire da giovedì 26 ottobre 2017, ore 18:30-20:00.
Calendario e programma delle lezioni

Lez. 1 – 26 ottobre 2017
La Terra nella Sfera Celeste.

Lez 2 – 9 novembre 2017 
I Movimenti della Terra.
L’Eclittica

Lez 3 – 23 novembre 2017 
Le Stagioni Astronomiche ed i moti millenari

Lez 4 – 7 dicembre 2017
Le Coordinate Celesti.
Stellarium, un planetario virtuale

Lez 5 – 14 dicembre 2017
Il Tempo

Lez 6 – 18 gennaio 2018 
Nascita del Sistema Solare e le leggi che regolano il moto dei pianeti.

Lez 7 – 1 febbraio 2018
Il Sole, la nostra Stella.

Lez 8 – 15 febbraio 2018
I pianeti rocciosi del Sistema Solare: Mercurio, Venere e Marte

Lez 9 – 1 marzo 2018 
I pianeti giganti del Sistema Solare: Giove, Saturno e Urano

Lez 10 – 15 marzo 2018

I corpi minori del sistema solare: Pianeti Nani, Plutoidi, Comete, Asteroidi e sciami meteorici

Lez 11 – 29 marzo 2018
La Luna: Origini. Movimenti, maree ed eclissi

Lez 12 – 12 aprile 2018
Come si organizza una sessione osservativa.

Giovedì 19 aprile 2018 – 19:00 – Conferenza conclusiva del corso

Ogni lezione terminerà, tempo meteo permettendo, con una sessione pratica a cielo aperto, effettuata ad occhio nudo e col telescopio.

Sede:

Agriturismo Campo del Fico

www.agriturismocampodelfico.com

Via Apriliana, 4 – Aprilia (Lt)

Didatti: Domenico D’Amato, Paolo Federici, Antonio Francesco Piras,

Come iscriversi e costi:

Per partecipare occorre essere soci dell’Associazione Pontina di Astronomia – Latina-Anzio-Nettuno, la cui quota associativa è di € 35,00 l’anno, ridotto a € 20,00 per studenti, over 65 anni o componenti della stessa famiglia.

Un ciclo di conferenze mensili a partire da giovedì 25 gennaio 2018 approfondirà alcuni argomenti:

2018 – Conferenze di Primavera: L’Universo

Coloro che fossero interessati sono pregati di comunicare la loro disponibilità, possibilmente via e-mail, a

Domenico D’Amato
cell: 339-8437009
e-mail: domdamato49@gmail.com 
 
 
2017-2018 – CORSO DI ASTRONOMIA PER I SOCI – NETTUNO 

Lezione 12 –  venerdì 13 aprile 2018 – 17:30-19:00

CANTINA BACCO

http://www.cantinabacco.it/

Via Eschieto, 1
(ex Via Cisterna Km 1,00)
Nettuno (Roma)

PROGETTO

Il corso si svolge su  dodici lezioni quindicinali a partire da venerdì 27 ottobre 2017, ore 17:30-19:00.
Calendario e programma delle lezioni

Lez. 1 – 27 ottobre 2017
La Terra nella Sfera Celeste.

Lez 2 – 10 novembre 2017 
I Movimenti della Terra.
L’Eclittica

Lez 3 – 24 novembre 2017 
Le Stagioni Astronomiche ed i moti millenari

Lez 4 – martedì 5 dicembre 2017
Le Coordinate Celesti.
Stellarium, un planetario virtuale.

Lez 5 – 15 dicembre 2018 
Il Tempo

Lez 6 – 19 gennaio 2018 
Nascita del Sistema Solare e le leggi che regolano il moto dei pianeti.

Lez 7 – 2 febbraio 2018
Il Sole, la nostra Stella.

Lez 8 – 16 febbraio 2018
I pianeti rocciosi del Sistema Solare: Mercurio, Venere e Marte

Lez 9 – 2 marzo 2018 
I pianeti giganti del Sistema Solare: Giove, Saturno e Urano

Lez 10 – 16 marzo 2018

I corpi minori del sistema solare: Pianeti Nani, Plutoidi, Comete, Asteroidi e sciami meteorici

Lez 11 – 30 marzo 2018
La Luna: Origini. Movimenti, maree ed eclissi

Lez 12 – 13 aprile 2018
Come si organizza una sessione osservativa.

Ogni lezione terminerà, tempo meteo permettendo, con una sessione pratica a cielo aperto, effettuata ad occhio nudo e col telescopio.

Sede:

CANTINA BACCO

http://www.cantinabacco.it/

Via Eschieto, 1- (ex Via Cisterna Km 1,00)
Nettuno (Roma)

Didatti: Domenico D’Amato, Paolo Federici, Antonio Francesco Piras,

Come iscriversi e costi:

Per partecipare occorre essere soci dell’Associazione Pontina di Astronomia – Latina-Anzio-Nettuno, la cui quota associativa è di € 35,00 l’anno, ridotto a € 20,00 per studenti, over 65 anni o componenti della stessa famiglia.

L’iscrizione ed il pagamento dela contributo di partecipazione si può fare il giorno d’inizio delle lezioni.

Il corso verrà attivato con almeno 10 (dieci) iscritti.

Coloro che fossero interessati sono pregati di comunicare la loro disponibilità, possibilmente via e-mail, a

Domenico D’Amato
cell: 339-8437009
e-mail: domdamato49@gmail.com 
 
 

2017 – SERATA DI G … ASTRONOMIA

Pizzeria C'era una volta

Pizzeria C’era una volta

Giovedì 3 agosto 2017 – 21:00 

Pizzeria Come una Volta

Via Chiesa Nuova – Sezze (Lt)

PROGETTO

La pizzeria Come Una Volta, con la collaborazione tecnica dell’Associazione Pontina di Astronomia organizza una serata di divulgazione astronomica.

Una interessante presentazione multimediale introdurrà i partecipanti alla successiva osservazione del cielo stellato con i telescopi dell’APA-lan.

Esperti astrofili vi accompagneranno alla scoperta del cielo estivo.

Prenotazione obbligatoria: 348 383 6785

Info Andrea Alimenti andrea.alimenti@astronomiapontina.it 349-6521625